Green Deal europeo: accordo raggiunto riguardo alla riduzione delle emissioni nel settore trasporti, edile,...

Il Parlamento europeo e il Consiglio dell'UE hanno raggiunto un accordo sugli obiettivi annuali, vincolanti, in materia di emissioni di gas serra riguardo ai...

Previsioni economiche d’autunno 2022 dell’Unione Europea

L’UE ha reso pubblici l’andamento economico dell’ultimo semestre 2022 e le prospettive per il prossimo anno. Dopo una prima metà dell'anno caratterizzata dalla solidità e...

Fondo dell’UE per l’innovazione: nuovo invito a presentare progetti

Proseguono gli investimenti nella ricerca per la decarbonizzazione La Commissione europea ha recentemente pubblicato il terzo invito a presentare progetti nell’ambito del Fondo dell'UE per...

Quanto cibo sprecato!

I dati Eurostat sullo spreco alimentare nell’Unione europea Quanto cibo spreca ciascuno di noi cittadini dell'UE in un anno? Ben 127 chili! È questo il...

Vietare i prodotti ottenuti con il lavoro forzato sul mercato dell’UE

La Commissione europea ha proposto di bandire i prodotti ottenuti con lo sfruttamento. Oggi, nel mondo sono circa 28 milioni le persone vittime del lavoro...

Mercato dell’energia: nuove proposte dalla Commissione

La Commissione europea ha recentemente proposto l’adozione di misure di emergenza allo scopo di far fronte alle evidenti situazioni di criticità emerse nel mercato...

Stato dell’Unione Europea: regioni e città rispondono all’appello e sono pronte

In seguito al discorso della Commissione sullo stato dell'Unione, Vasco Alves Cordeiro, il presidente del Comitato europeo delle regioni (CdR) ha ribadito l’impegno delle sua Istituzione per far fronte alle sfide a cui è confrontata l’Europa. Fra le sfide, ci sono anche quelle che gli enti locali e regionali dell'Unione europea devono affrontare ogni giorno. In questo, il presidente dichiara che sindaci, governatori, consiglieri stanno lavorando instancabilmente per trovare soluzioni e migliorare la vita delle persone.

L’energia costa il salario mensile per i lavoratori a bassa retribuzione

Secondo un'analisi della Confederazione europea dei sindacati (CES), la bolletta energetica media annuale è ora più di un mese di salario per i lavoratori a bassa retribuzione, nella maggior parte degli Stati membri dell'UE. Circa 9,5 milioni di persone che lavorano avevano già difficoltà a pagare le bollette energetiche prima dell'inizio della crisi del costo della vita. A luglio di quest'anno il costo del gas e dell'elettricità era aumentato del 38% in tutta Europa rispetto allo scorso anno e il costo continua ad aumentare.

Piani nazionali di ripresa: il PE valuta l’andamento dei finanziamenti anticrisi

Giovedì 23 giugno i deputati del Parlamento europeo hanno approvato un testo, non legislativo, volto a garantire che i fondi del Recovery Fund vengano...

Bilancio UE tra passato e futuro

Secondo la relazione 2021 della Commissione europea, presentata il 7 giugno scorso, il bilancio dell’Unione Europea ha soddisfatto e continua a soddisfare le aspettative...

REPowerEU: istituita la task force

La Commissione ha istituito una nuova task force nell'ambito della direzione generale Energia per sostenere la piattaforma dell'UE per l'energia. Questo aiuta a conseguire...

L’UE mette a disposizione 20 milioni di € per sostenere le start-up ucraine tramite...

Al fine di mobilitare tutte le risorse possibili e fornire un sostegno per aiutare l'Ucraina in questi tempi difficili, la Commissione europea ha avviato...

Eurobarometro sulla percezione della guerra in Ucraina

L'unità di monitoraggio dell'opinione pubblica della Commissione Europea ha recentemente raccolto una serie di sondaggi in tutta l'UE volti a fornire informazioni sulle opinioni...

La Commissione UE fornisce ulteriore sostegno agli agricoltori e alle imprese alimentari colpite dall’aumento...

La Commissione europea ha proposto una misura che prevede un maggiore sostegno agli agricoltori e alle imprese agroalimentari europei colpiti dall’aumento significativo dei costi...

Aiutare l’Ucraina a esportare i propri prodotti agricoli: la risposta di solidarietà della Commissione...

Con il comunicato stampa del 12 maggio la Commissione Europea ha annunciato una serie di nuove iniziative nell'ambito “corridoi di solidarietà” dell'UE volte ad...

La proposta di un livello minimo di imposizione fiscale globale: il parere del Presidente...

Durante l’ultima sessione plenaria del Comitato europeo delle regioni del 27 e 28 aprile, il Presidente della Provincia Federico Borgna, membro del CDR, ha...

NextGenerationEU: l’attuazione del dispositivo per la ripresa e la resilienza è a buon punto

La Commissione europea ha adottato la prima relazione annuale sull'attuazione del dispositivo per la ripresa e la resilienza, elemento centrale di NextGenerationEU. Tale dispositivo fornisce fino a 723,8 miliardi di EUR (a prezzi correnti) in sovvenzioni e prestiti agli Stati membri per sostenere investimenti e riforme trasformativi. L’obiettivo è di consentire all'UE di riemergere più forte dalla pandemia di COVID-19. La relazione traccia un bilancio dei progressi compiuti nell'attuazione del dispositivo a un anno dalla sua introduzione. La relazione mostra che ci sono stati significativi sviluppi e conferma che l'attuazione del dispositivo per la ripresa e la resilienza è a buon punto. La Commissione europea ha recentemente approvato la valutazione preliminare positiva della richiesta dell'Italia di pagamento di 21 miliardi di €. 10 miliardi di € sono di sovvenzioni e 11 miliardi di € di prestiti nell'ambito del dispositivo per la ripresa e la resilienza (RRF): lo strumento chiave al centro di NextGenerationEU.

La lunga strada verso una maggiore coesione europea

Pubblicata l’ottava relazione sulla coesione economica Un’Unione europea più coesa, sebbene permangano significative disparità. È questo il quadro che emerge dall’ottava e ultima relazione sulla coesione...

Economia sociale in Europa: adeguare gli investimenti per aumentare i finanziamenti

Il Comitato economico e sociale europeo (CESE), in un parere adottato nella sessione plenaria di gennaio, ha sottolineato come, affinché l'economia sociale continui a...

Quasi 385,5 milioni di €, stanziati dall’UE per far fronte alle conseguenze della pandemia.

Lo scorso 19 gennaio, la Commisione europea ha versato l’ultima tranche di 385,5 milioni di € a 19 Paesi, erogati nell’ambito del Fondo di...

Editoriali e commenti

Ultime news

Schede tematiche