Ecofin su invecchiamento demografico e pensioni

805

L’invecchiamento demografico rischia di esercitare una forte pressione sulle spese pubbliche e le attività   economiche degli Stati membri. Il rapporto attivi / non attivi passerà   nel giro di pochi anni da 4:1 a 2:1 e la crescita del PIL dell’Unione europea, a 15 passerà   dal 2,2% del periodo 2004 – 2010 allo 0,9% nel periodo 2031 – 2050. Dal punto di vista delle spese si avranno consistenti aumenti per le pensioni e le cure sanitarie di lunga durata. A fronte di questi dati, contenuti nel rapporto redatto dalla Commissione e dal Comitato per la politica economica il Commissario per gli Affari politici e monetari Joaquin Almunia ha ribadito l’importanza della messa in atto della strategia di Lisbona e dell’implementazione delle riforme dal momento che i ritardi non faranno che aggravare la situazione.
Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here