Nuove nomine al CER (Consiglio Europeo della Ricerca)

991

Il CER (Consiglio Europeo della Ricerca) è stato istituito nel febbraio 2007 all’interno del Settimo programma quadro della ricerca. Il suo obiettivo è quello di stimolare l’eccellenza scientifica premiando studiosi, ingegneri e ricercatori incoraggiandoli a presentare le loro migliori idee nel campo della ricerca attraverso finanziamenti competitivi.

Il CER è costituito da: un consiglio scientifico indipendente che definisce la strategia scientifica e le metodologie e da un’agenzia esecutiva che opera per conto della Commissione europea e che provvede all’attuazione di tali strategie e metodologie gestendo le attività di finanziamento del CER.

Il consiglio scientifico è composto da 7 membri. Quattro di questi sono stati recentemente nominati per un periodo di quattro anni e sono:

Paola Bovolenta, professoressa e capo della sezione di biologia e biomedicina del Consejo Superior de Investigaciones Cientificas;

Eveline Crone, professoressa di psicologia evolutiva neurocognitiva presso l’università di Leiden;

Andrzej Jajszczyk, professore presso l’Università delle scienze e delle tecnologie AGH di Cracovia e presidente della sezione di Cracovia dell’Accademia delle scienze polacca;

Giulio Superti-Furga, professore di biologia dei sistemi medici presso il Centro di fisiologia e farmacologia dell’Università di medicina di Vienna e direttore scientifico del Centro di ricerca CeMM sulla medicina molecolare dell’Accademia delle scienze austriaca.

Inoltre, la professoressa Éva Kondorosi e il professor Martin Stokhof, eletti dal consiglio scientifico nel 2016, hanno assunto a partire dal 1° gennaio 2017, le funzioni di vicepresidenti del CER.

Qui il comunicato stampa del CER

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here