Erasmus+ : nuovo record nel 2017

186

Il 6 dicembre 2018 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 24 gennaio Giornata internazionale dell’istruzione, per celebrare il ruolo dell’istruzione per la pace e lo sviluppo. In occasione di questo primo anniversario,  la Commissione Europea ha pubblicato il rapporto del programma Erasmus+ relativo al periodo 2014-2017.

Da più di trent’anni Erasmus+ è uno dei programmi di maggior successo dell’Unione Europea per i giovani ; esso promuove la cooperazione per la  mobilità, l’innovazione e lo scambio di buone pratiche nei settori dell’istruzione e della formazione. Dal 2014, l’interesse generale per le attività di mobilità in tutti i settori è cresciuto costantemente e il programma è diventato ancora più innovativo, fornendo sempre maggiori opportunità di studio e di lavoro (tirocini, apprendistati), scambi culturali e progetti nell’ambito dello sport.

Il 2017 è stato un anno significativo per il programma che ha dimostrato tutta la sua flessibilità per affrontare anche specifiche priorità politiche. I principali risultati messi in evidenza dal rapporto sono i seguenti : 84.700 organizzazioni di 27 Paesi hanno beneficiato dei finanziamenti che hanno permesso di realizzare 22.400 progetti;  più di 158.000 partecipanti sono stati coinvolti nei progetti di mobilità giovanile; nel campo dell’educazione superiore, più di 400.000 persone, fra studenti e personale, hanno beneficiato di un periodo di studio all’estero (più di 1.1 milioni di persone a partire dal 2014); la Settimana europea dello sport 2017 ha raggiunto l’inaspettata partecipazione di 12 milioni di persone in 37 Paesi. La popolarità di Erasmus+ ha continuato a progredire anche grazie allo sviluppo di strumenti digitali: l’app Erasmus+ per dispositivi mobili lanciata nel giungo 2017 conta adesso più di 55.000 utenti.

Per approfondire: il comunicato della Commissione, il rapporto 2017

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here