L’U.E. di fronte all’aumento dell’antisemitismo. Il sondaggio di Eurobarometro

253

In occasione della giornata della memoria, la Commissaria europea Jourovà, responsabile per la Giustizia, ha dichiarato che “l’antisemitismo pone ancora oggi serie minacce all’interno delle nostre comunità”. Nel discorso pronunciato al Museo ebraico di Bruxelles, la Commissaria ha colto l’occasione per presentare l’ultimo sondaggio eurobarometro al riguardo. I dati rivelano, in particolare,che l’89% dei cittadini europei di origine ebraica intervistati pensa che, negli ultimi cinque anni, siano aumentati rischi e intolleranza nei loro confronti, e questo rappresenta “una vergogna per l’Europa”. 

La negazione dell’Olocausto è considerata, secondo i dati dell’Eurobarometro, una delle questioni più problematiche anche dalla maggior parte dei cittadini europei (53%). La scarsa percezione che alcuni cittadini europei hanno della Shoah come reale fatto storico è dovuta, secondo l’analisi delle istituzioni europee, ad uno scarso livello diistruzione, ma anche alla mancanza di informazione sulla storia e le pratiche religiose degli ebrei.

Fra le iniziative dell’UE per lottare contro l’aumento dell’antisemitismo, va ricordato, in particolare :

  • La nomina di due coordinatori responsabili rispettivamentedella lotta contro l’antisemitismo e della lotta contro l’odio verso i Musulmani.
  • L’istituzione, nel giugno 2016, di un Gruppo di Alto Livello, per combattere fenomeni come il razzismo, la xenofobia, l’intolleranza ;
  • Definizione di un Codice di condotta per contrastare l’antisemitismo on line ;
  • Adesione, il 29 novembre 2018, dell’Unione Europea all’Alleanza Internazionale del Ricordo dell’Olocausto.
  • Attraverso il Programma “Orizzonte 2020”, l’Unione Europea ha finanziato l’European Holocaust Research Infrastructure,https://www.ehri-project.eu/, con l’obiettivo diaumentare la percezione dell’importanza storica della Shoah tra i cittadini europei.
  • Grazie al Programma europeo per i cittadini (e relativi fondi annuali per 3,5 milioni di €), il ricordo dell’Olocausto e dell’Antisemitismo del XX secolo continua ad essere tenuto vivo attraverso commemorazioni e altre iniziative, mentreil progetto “Affrontando i fatti”, sostiene iniziative  per prevenire gli atti d’odio e i discorsi d’odio sul web, e per sviluppare l’addestramento delle forze dell’ordine al fine di monitorare meglio i crimini legati all’antisemitismo.

Per ulteriori informazioni: il comunicato della Commissione, l’Eurobarometro sull’antisemitismo, il report (inglese)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here