Diari d’Europa #497 – Lavoratori senza lavoro e lavoro senza lavoratori

35

Ci aspetta un futuro non facile per il mercato del lavoro. Veniamo da lunghi anni di crisi economica che hanno prodotto molta disoccupazione nell’Unione Europea, in Italia e Spagna in particolare. La pandemia ha fatto il resto e l’Italia stenta a tornare ai livelli di occupazione pre-pandemia.
A questa moltitudine di lavoratori senza lavoro – sono senza 22 milioni di europei – fanno riscontro posti di lavoro non occupati e prospettive di nuovi posti di lavoro attesi in futuro, in particolare dalla transizione digitale ed ecologica.
E qui la situazione è rovesciata, con datori di lavoro che hanno difficoltà a coprire i posti vacanti. Avviene per l’88% in Francia, l’85% in Italia, l’83% in Belgio e l’82% in Germania. Va meglio fuori d’Europa: la difficoltà a coprire i posti vacanti è del 32% negli USA e del 28% in Cina.
Come dire che qualcuno è già più pronto ad affrontare il futuro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here