L’UE annuncia un sostegno supplementare di 119,5 milioni di € per democrazia e diritti...

A seguito della Settimana della democrazia 2021, l'Unione europea ha annunciato cinque azioni per potenziare il sostegno europeo alla democrazia e ai diritti umani nel mondo nel 2021. Si tratta di un valore di 119,5 milioni di €. L'UE non resterà inerte a guardare l'erosione della democrazia e i crescenti livelli di violazioni dei diritti umani, ineguaglianza, intolleranza, pregiudizi e discriminazione. Infatti, i fondi contribuiranno all'attuazione del piano d'azione dell'UE per i diritti umani e la democrazia 2020-2024 e dei piani nazionali nell'ambito del piano d'azione dell'UE sulla parità di genere III.

Indipendenza dei giudici polacchi: la Commissione chiede alla Corte di giustizia sanzioni nei confronti...

Il 7 settembre 2021 la Commissione europea ha adottato due decisioni distinte, riguardo all'intromissione delle autorità polacche nel sistema giudiziario polacco. Più precisamente, la...

Indagini transfrontaliere: Italia deferita alla Corte di giustizia UE

A dieci anni dalla scadenza dei termini, l’Italia non consente ancora agli altri Paesi UE di accedere ad informazioni utili alle indagini transfrontaliere La Commissione...

Entra in funzione la procura europea

Il 26 maggio 2021 la Commissione ha ufficialmente confermato che la Procura europea (EPPO) entrerà in funzione il 1º giugno. Istituita nel 2017, EPPO sarà...

Stato di diritto: la Commissione europea deferisce la Polonia alla Corte di giustizia europea

La Commissione europea ha deciso di deferire la Polonia alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea (CGUE) per quanto riguarda la legge sulla magistratura del 20 dicembre 2019. Tale legge, infatti, impedisce ai tribunali polacchi, di applicare direttamente alcune disposizioni del diritto dell'UE, e di sottoporre alla Corte di giustizia domande di pronuncia pregiudiziale su tali questioni. Se la Commissione Europea, però, non attuerà tutte le misure necessarie per difendere gli interessi finanziari e i valori dell'UE, il Parlamento porterà la Commissione in tribunale.

Il CdR approva la proposta di direttiva relativa ai salari minimi adeguati

Il Comitato europeo delle Regioni (CdR) ha accolto con favore l’iniziativa della Commissione europea, che punta a fornire un quadro per la fissazione di...

Il pilastro europeo dei diritti sociali: trasformare i principi in azioni concrete

La Commissione concretizza la propria ambizione di un'Europa sociale forte che concentri la propria attenzione su occupazione e competenze per il futuro e apra...

Egitto e diritti umani: il Parlamento europeo invita l’Unione ad agire per la giustizia

La risoluzione censura le violazioni avvenute nel Paese, con particolare riguardo ai casi Regeni e Zaki Nel corso dell’ultima plenaria di dicembre 2020, il Parlamento...

Sistemi giudiziari moderni e digitali: la proposta della Commissione europea

In attuazione delle annunciate priorità in materia di democrazia e digitale, la Commissione europea ha recentemente presentato un’ambiziosa proposta di modernizzazione dei sistemi giudiziari...

Uguaglianza LGBTIQ: la prima strategia dell’UE

La Commissione europea ha presentato la prima strategia dell'UE per l'uguaglianza delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender, non binarie, intersessuali e queer (LGBTIQ). La strategia definisce una serie di azioni mirate, per il periodo 2020-2025, suddivise in quattro pilastri principali: lotta alla discriminazione, garantire la sicurezza, protezione dei diritti delle famiglie arcobaleno e uguaglianza nel mondo.

Rapporto sul rispetto dei diritti umani in Europa durante la pandemia di Covid-19

L’Agenzia dell’UE per i diritti fondamentali (FRA) ha pubblicato un resoconto sulle istituzioni nazionali per i diritti umani (NHRI), esaminandone la situazione in UE,...

Corte di Giustizia dell’Unione: illegittima la legge ungherese sul finanziamento estero delle realtà associative

Rilevate numerose violazioni del diritto dell’Unione nella legge ungherese “sulla trasparenza” Con la sentenza C-78/18, la Corte di giustizia dell'Unione europea (CGUE) si è pronunciata...

Garantire gli stessi diritti e la democrazia in tutto il mondo

L’UE è da sempre attiva e pronta a difendere e a promuovere l’uguaglianza e le società democratiche e inclusive in tutto il mondo Il 25...

Il futuro del lavoro e della società europea

Il CESE e l’OIL stanno cercando di unire le forze e di intensificare gli sforzi al fine di rendere il futuro mondo del lavoro...

CESE : Svelati i cinque finalisti per il premio Civil Society 2019

Quest’anno il riconoscimento del CESE gratifica le iniziative civili che ricercano e promuovono le pari opportunità per donne e uomini Il premio, che ogni...

Il Parlamento Europeo richiede la ratifica immediata della Convenzione di Istanbul

I deputati esortano caldamente gli stati membri alla ratifica della Convenzione di Istanbul sulla violenza di genere Con l’approvazione della risoluzione non legislativa di...

Il prossimo primo dicembre ricorre il decimo anniversario della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione...

Il prossimo primo dicembre ricorre l'importante appuntamento del decimo anniversario della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea, diventata a tutti gli effetti parte del diritto dell’Unione europea...

Al via i lavori della nuova Autorità europea del lavoro (ELA)

A due anni dall’annuncio della sua istituzione da parte del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, ha ufficialmente aperto i battenti la neocostituita Autorità...

La Commissione Europea deferisce la Polonia alla Corte di Giustizia

La Commissione ha ora deciso di deferire il Paese esteuropeo alla Corte di giustizia dell'UE, ritenendo insufficienti le repliche polacche al parere motivato emanato dalla Commissione nel mese di luglio. In virtù della gravità della violazione contestata, è stata richiesta l’attivazione del procedimento accelerato.

La Commissione porta avanti la procedura di infrazione contro la Polonia per via della...

La Commissione europea ha emesso parere motivato in merito alla procedura di infrazione in corso nei confronti della #Polonia, a causa della legge che modifica il regime disciplinare applicabile nei confronti dei membri dell’ordinamento giudiziario.

Editoriali e commenti

Ultime news

Schede tematiche