Sovvenzioni per una transizione climatica più veloce

La Commissione europea ha avviato una strategia per accelerare il passaggio alla neutralità climatica. L’Unione Europea, rivolta in questo periodo per lo più alle terribili...

Rifiuti: la Commissione invita l’ITALIA a conformarsi alle norme UE in materia di discariche

La Commissione ha accertato che l'Italia, pur avendo regolarmente chiuso 32 discariche, non è ancora riuscita a garantire la chiusura definitiva e il risanamento delle 12 discariche rimanenti. La Commissione concede, pertanto, 2 mesi per porre rimedio alla situazione. Se l’Italia non si conformerà alle norme UE, trascorsi i 2 mesi, la Commissione potrà decidere di deferire il caso alla Corte di giustizia dell'UE.

L’UE sviluppa riserve strategiche per fronteggiare emergenze di salute pubblica

Il cambiamento climatico e l'emergere di nuove minacce, come il coronavirus, ma anche gli incidenti chimici, biologici, radiologici e nucleari (CBRN), possono mettere a...

Economia circolare, le iniziative della Commissione: stop al greenwashing e maggiori tutele per i...

Nell’ambito del vasto programma europeo del Green Deal, la Commissione europea ha presentato il 30 marzo scorso, proposte per aggiornare i diritti dei consumatori...

Nuove iniziative dalla Commissione europea per il Green Deal

La Commissione europea ha presentato una serie di iniziative riguardanti il Green Deal europeo, volte e diffondere sul territorio europeo una gamma di prodotti...

Unione Europea e cambiamento climatico: alcuni dati

L’Unione Europea è il terzo attore al mondo per emissioni di gas serra, preceduta solo da Cina e Stati Uniti e seguita da India,...

Il parere del CESE sul futuro dell’energia in Europa

Sullo sfondo della guerra in Ucraina che ha riportato l’attenzione sull’approvvigionamento energetico dell’UE, Il Comitato economico e sociale europeo (CESE), in un rapporto adottato...

La Commissione propone il piano REPowerEU per un’energia più sicura, più sostenibile e più...

A seguito dell'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, la Commissione europea ha proposto l’8 marzo 2022 una bozza di piano per ridurre di due...

Green Deal: più di 110 milioni a sostegno di ambiente e clima

Più di 110 milioni di euro dedicati all'ambiente e al clima nell'ambito del programma "Life" dell'Ue; lo ha annunciato il 17 febbraio la Commissione europea, che...

Plenaria del CESE: aspettare è la più grande minaccia alla transizione climatica

Nella sessione plenaria del 24 febbraio, il Comitato economico e sociale europeo (CESE) ha presentato il suo parere “Fit for 55”. Tale pacchetto contiene...

NextGenerationEU: l’attuazione del dispositivo per la ripresa e la resilienza è a buon punto

La Commissione europea ha adottato la prima relazione annuale sull'attuazione del dispositivo per la ripresa e la resilienza, elemento centrale di NextGenerationEU. Tale dispositivo fornisce fino a 723,8 miliardi di EUR (a prezzi correnti) in sovvenzioni e prestiti agli Stati membri per sostenere investimenti e riforme trasformativi. L’obiettivo è di consentire all'UE di riemergere più forte dalla pandemia di COVID-19. La relazione traccia un bilancio dei progressi compiuti nell'attuazione del dispositivo a un anno dalla sua introduzione. La relazione mostra che ci sono stati significativi sviluppi e conferma che l'attuazione del dispositivo per la ripresa e la resilienza è a buon punto. La Commissione europea ha recentemente approvato la valutazione preliminare positiva della richiesta dell'Italia di pagamento di 21 miliardi di €. 10 miliardi di € sono di sovvenzioni e 11 miliardi di € di prestiti nell'ambito del dispositivo per la ripresa e la resilienza (RRF): lo strumento chiave al centro di NextGenerationEU.

Tre miliardi di alberi in più entro il 2030

Il Comitato europeo delle Regioni ha avviato il bando “Trees for Life” per rendere più verdi le aree urbane. Nel giugno 2020 il Comitato delle...

Trasporti ad energia pulita: l’UE raggiunge – per poco – l’obiettivo del 10%

Un successo sul filo del rasoio (e poco uniforme): è quello certificato dai dati Eurostat, secondo i quali l’UE è riuscita a raggiungere (e...

La plenaria della Conferenza sul Futuro dell’Europa

Si è svolta, il 21 e 22 gennaio, la plenaria della Conferenza sul futuro dell’Europa; in questaoccasione sono state discusse le proposte dei cittadini...

Tassonomia: gas e nucleare tra le fonti transitoriamente utili alla transizione verde

La Commissione emana l’atteso - e discusso - atto delegato Tanto tuonò che piovve. Come anticipato da tempo, infatti, la Commissione europea ha recentemente provveduto ad...

La lotta al cambiamento climatico è la principale sfida per il futuro dell’UE

I giovani europei non mostrano perplessità: la lotta ai cambiamenti climatici è la sfida cruciale dell’Europa di oggi e di domani. A dimostrarlo è...

La Commissione propone la prossima generazione di risorse proprie dell’UE

La Commissione ha proposto l'istituzione della prossima generazione di risorse proprie del bilancio dell'UE. In particolare, presenta tre nuove fonti di entrate. La prima si basa sulle entrate provenienti dallo scambio di quote di emissioni (ETS) nell’UE. La seconda attinge alle risorse generate dal proposto meccanismo di adeguamento del carbonio alle frontiere dell'UE. La terza è fondata sulla quota degli utili residui delle imprese multinazionali che sarà riassegnata agli Stati membri dell'UE secondo il recente accordo OCSE/G20 sulla ridistribuzione parziale dei diritti di imposizione. Si prevede che queste nuove fonti di entrate, una volta giunte a regime negli anni 2026-2030, genereranno in media fino a 17 miliardi di € all'anno a favore del bilancio dell'UE.

La scuola insegni la sostenibilità ambientale: la proposta della Commissione Europea

Se si vogliono formare i cittadini europei ad una maggior consapevolezza sull'importanza di un nuovo modo di pensare il nostro stare al mondo, occorre...

Quanto pesa il nucleare nella produzione energetica dell’UE?

In questi ultimi mesi, tra i rincari dell’energia, le prospettive per la transizione verde, e la complessa questione “tassonomia”, si è tornati a parlare...

La geopolitica del Green Deal

La Conferenza sulle ricadute del patto verde europeo sulle relazioni internazionali. Era l’ormai lontano 1992 quando furono firmati i trattati ambientali internazionali noti come Accordi...

Editoriali e commenti

Ultime news

Schede tematiche