Verso uno spazio Schengen più forte e resiliente

140

La Commissione europea presenta una nuova strategia volta a rendere più forte e resiliente lo spazio Schengen: il più grande spazio di libera circolazione del mondo.
Lo spazio Schengen conta oltre 420 milioni di persone in 26 paesi. L’eliminazione dei controlli alle frontiere interne tra gli Stati Schengen è parte integrante dello stile di vita europeo: sono quasi 1,7 milioni le persone che risiedono in uno Stato Schengen e lavorano in un altro.
La libertà di circolare, vivere e lavorare in diversi Stati membri costituisce una delle maggiori conquiste dell’UE. Inoltre, la libera circolazione di persone, beni e servizi è fondamentale per la ripresa dell’Europa. È necessaria un’azione comune per far fronte alle sfide odierne.

Il buon funzionamento dello spazio Schengen è sostenuto da 4 pilastri:

  • Garantire la gestione efficace delle frontiere esterne dell’UE mediante l’introduzione: del corpo permanente della guardia di frontiera e costiera europea; di una digitalizzazione delle domande di visto e dei documenti di viaggio.
  • Rafforzare internamente lo spazio Schengen. Tra le nuove iniziative figureranno un codice UE di cooperazione di polizia; l’aggiornamento del quadro “Prüm” per lo scambio di informazioni su DNA, impronte digitali e immatricolazione dei veicoli.
  • Migliorare la preparazione e la governance. La Commissione presenterà un piano di emergenza che consentirà la riattivazione dell’efficace sistema delle corsie verdi per evitare l’interruzione del traffico merci in caso di crisi future.
  • Allargare lo spazio Schengen: il futuro di Schengen deve essere caratterizzato dall’ampliamento a quegli Stati che ancora non ne fanno parte. Si tratta tanto di una legittima aspettativa, quanto di un obbligo giuridico, per quei paesi che sono stati considerati pronti per l’adesione.

Revisione del meccanismo di valutazione per rafforzare la fiducia

Una volta adottato, il nuovo patto sulla migrazione e l’asilo stabilirà anche un approccio comune alla gestione della migrazione, elemento importante per il buon funzionamento dello spazio Schengen. Allo scopo di promuovere la fiducia comune nell’attuazione delle norme, la Commissione propone una revisione: le modifiche comprendono l’accelerazione del processo di valutazione e una procedura accelerata in caso di carenze significative che potrebbero mettere a rischio Schengen nel suo insieme.

Per saperne di più: Verso uno spazio Schengen più forte e resiliente

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here