L’UE e la prevenzione degli incendi

44

La Commissione europea sta intensificando i preparativi per la prevenzione degli incendi boschivi del 2021.

In vista della stagione estiva, che, secondo le previsioni, sarà rovente e carente di precipitazioni (soprattutto nell’Europa centrale e nel Mediterraneo), l’Unione Europea ha deciso di rafforzare i progetti di prevenzione degli incendi. Infatti, la Commissione europea ha irrobustito notevolmente la flotta antincendio “rescEU” con 11 aerei antincendio e 6 elicotteri ubicati in sei Stati membri dell’UE (Croazia, Francia, Grecia, Italia, Spagna e Svezia).

Oltre a ciò, la Commissione ha pubblicato degli orientamenti destinati ai Paesi membri per il rafforzamento delle loro misure di prevenzione e monitoraggio degli incendi, quando questi superano le capacità di risposta nazionali. In tal caso, lo Stato danneggiato può chiedere assistenza tramite il meccanismo di protezione civile dell’UE. Dopodiché il Centro di coordinamento della risposta alle emergenze dell’UE coordina e finanzia l’assistenza.

Inoltre, l’UE ha creato il pool europeo di protezione civile per disporre di un numero critico di capacità di protezione civile immediatamente disponibili che consentano una risposta collettiva più forte e coerente. In caso di emergenza, interviene la flotta antincendio di rescEU che fornisce mezzi aggiuntivi per far fronte alle catastrofi in Europa.

Per saperne di più: il comunicato della Commissione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here