Orizzonte Europa: aumenta il bilancio a favore delle 5 missioni UE e dei ricercatori ucraini sfollati

32

La Commissione ha modificato il programma di lavoro di Orizzonte Europa per il periodo 2021-2022 aumentando il bilancio di quasi 562 milioni di € e raggiungendo un totale di quasi 16 miliardi di €. L’incremento vuole andare a sostenere le missioni UE nel campo digitale, ambientale e della salute e vuole sostenere i ricercatori sfollati provenienti dall’Ucraina. 507,1 milioni di € di tale importo supplementare sono dedicati al sostegno delle cinque missioni UE, avviate a settembre 2021 con l’obiettivo di trovare soluzioni efficaci e alternative alle sfide più impegnative della nostra contemporaneità entro il 2030. In particolare esse sono:

  • La missione “Adattamento ai cambiamenti climatici”, nella quale i fondi saranno investiti nello sviluppo di soluzioni in settori colpiti dal cambiamento climatico
  • La missione sul cancro, in cui i fondi andranno a potenziare la prevenzione primaria, le capacità di ricerca a livello globale e la sperimentazione di trattamenti per pazienti affetti da tumori refrattari
  • La missione “Far rivivere i nostri oceani e le nostre acque” il cui obiettivo e la protezione e il ripristino degli ecosistemi marini e l’eliminazione dell’inquinamento delle acque
  • La missione “Un patto europeo per i suoli” che andrà ad esaminare il ruolo della biodiversità del suolo e individuare metodi per la decontaminazione e riutilizzo dei terreni
  • La missione “Città intelligenti e a impatto climatico zero” le cui azioni a sostegno erano già incluse nella modifica del programma di lavoro adottata nel dicembre 2021.

Inoltre nell’ambito del nuovo programma MSCA4Ukraine, saranno investiti dei fondi per permettere ai ricercatori sfollati ucraini di continuare a lavorare presso un’organizzazione di accoglienza, accademica o non, negli Stati membri dell’UE o nei paesi associati a Orizzonte Europa e sosterranno il loro reinserimento in Ucraina quando ciò sarà possibile. Altri progetti che saranno toccati dalle modifiche dei finanziamenti sono WomenTechEU per sostenere oltre 100 start-up guidate da donne, il sostegno agli investimenti dei “business angel” nell’UE e alcune azioni all’interno del polo tematico 2 “Cultura, creatività e società inclusiva”.

Per saperne di più: il comunicato della Commissione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here