La Commissione invita i leader europei a portare avanti i negoziati per un accordo sul bilancio a lungo termine 2021-2027

325

La Commissione europea ha di recente presentato una comunicazione in cui esamina la strada percorsa e quella ancora da percorrere in relazione al bilancio a lungo termine 2021-2017 ed ha, di conseguenza, invitato i leader dei Paesi membri a portare avanti i negoziati, con lo scopo di trovare un accordo entro l’autunno di quest’anno.

Ricordando le conseguenze negative nell’adozione dell’attuale bilancio a lungo termine per i potenziali beneficiari, la Commissione invita, dunque, a evitare nuovamente questa situazione, chiedendo al Consiglio europeo di definire una tabella di marcia per i prossimi mesi.

La Commissione, con la proposta presentata un anno fa, aveva indicato i principali orientamenti di negoziato,  di cui, una parte, già  accolti positivamente da Parlamento e Consiglio. Fra questi, una forte attenzione al valore aggiunto europeo,  una struttura più semplice e trasparente del bilancio, la riduzione del numero di programmi, la semplificazione delle norme di finanziamento, maggiore flessibilità, maggiore attenzione alle sinergie tra gli strumenti.

Altri aspetti sono ancora in discussione e sono proprio questi  che la Commissione invita a discutere.  Il Consiglio europeo del 20 e 21 giugno è stata la prima occasione di incontro in tal senso, i negoziati devono, dunque, procedere, concentrandosi soprattutto sulle questioni finanziarie in modo da raggiungere un accordo e far si che i programmi siano operativi dal primo gennaio 2021, evitando i ritardi di cui si è detto.

PER APPROFONDIRE

Il comunicato della Commissione  

Articolo precedenteIl Comitato delle regioni esprime la propria posizione sul futuro dell’UE
Articolo successivoQuando inizia la nuova legislatura europea?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here