Firmato l’accordo di Samoa: un nuovo partenariato tra l’UE, gli Stati dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico

71

È stato firmato un nuovo accordo di partenariato tra l’Unione Europea e i membri dell’Organizzazione degli Stati dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP) denominato “Accordo di Samoa”, dal nome del luogo dove si è svolta la 46ª sessione del Consiglio dei ministri ACP-UE e la seguente cerimonia di firma dell’accordo. Esso fungerà come quadro giuridico generale per le relazioni tra i paesi per i prossimi vent’anni e subentrerà al precedente Accordo di Cotonou.

I 27 Stati membri dell’Unione e i 79 paesi appartenenti all’ACP raccolgono circa due miliardi di persone e oltre la metà dei seggi delle Nazioni Unite. Questo accordo potrà migliorare gli strumenti da entrambe le parti per quanto riguarda le grandi sfide e emergenze globali. L’Accordo di Samoa infatti stabilisce principi comuni e settori prioritari su cui le due unioni faranno fronte comune:

  • Diritti umani, democrazia e governance
  • Pace e sicurezza
  • Sviluppo umano e sociale
  • Sviluppo economico inclusivo e sostenibili
  • Cambiamenti climatici e sostenibilità ambientale
  • Migrazione e mobilità

L’accordo prevede una base comune, valida per tutte le parti, insieme a tre protocolli regionali dedicati all’Africa, ai Caraibi e al Pacifico, mirati ad affrontare attentamente le esigenze specifiche di ciascuna di queste aree. L’accordo entrerà in vigore dopo l’approvazione del Parlamento europeo e della ratifica degli Stati membri UE e di almeno due terzi dei membri dell’ACP.

Per saperne di più:https://www.consilium.europa.eu/it/press/press-releases/2023/11/15/samoa-agreement-eu-and-its-member-states-sign-new-partnership-agreement-with-the-members-of-the-organisation-of-the-african-caribbean-and-pacific-states/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here