Due anni di missioni dell’UE: un bilancio della loro attività

89

La commissione Europea ha adottato, il 19 luglio, una comunicazione sulle missioni dell’UE nell’ambito di Orizzonte Europa. Le missioni dell’UE costituiscono un modo innovativo per fornire soluzioni concrete ad alcune delle sfide dell’UE. Sono uno sforzo coordinato della Commissione per mettere in comune le risorse necessarie in termini di programmi di finanziamento, politiche e normative. Le missioni all’attivo sono attualmente cinque: una sull’adattamento ai cambiamenti climatici, una contro il cancro, una città intelligenti, una sulla protezione dell’acqua e una missione per la tutela del suolo. Le missioni, secondo la comunicazione della Commissione hanno tutte riscosso importanti successi. La comunicazione fornisce infatti una valutazione dei progressi compiuti dalle missioni nei due anni di attività, come richiesto dal Parlamento Europeo. La relazione mette in evidenza i principali risultati delle attuali cinque missioni, proponendo una serie di azioni per migliorane l’efficacia alla luce delle sfide incontrate. In particolare, la Commissione si impegna ad intensificare le discussioni con gli attori politici, coinvolgere maggiormente il settore privato e migliorare la strategia comunicativa. La comunicazione propone anche di aumentare la spesa per le missioni dell’UE, che arriverà ad oltre 3 miliardi di euro nel triennio 2024-2027.  Inoltre, alle 5 missioni già attive da oltre due anni, si aggiungerà una nuova missione dell’UE, sul nuovo Bauhaus Europeo.

Per saperne di più: Orizzonte Europa: le missioni dell’UE sono sulla buona strada per realizzare l’ambizione di un continente più verde e più sano entro il 2030

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here