Aiuti umanitari: nuovi stanziamenti verso Africa centrale e Nagorno-Karabakh

95

Anche questa settimana l’Unione europea non ha fatto mancare il proprio contributo alle iniziative umanitarie in corso nelle diverse aree di crisi nel mondo.

Un pacchetto di aiuti da 210 milioni di Euro è stato approvato a beneficio dei Paesi dell’Africa Centrale e del Sahel. I fondi finanzieranno progetti di assistenza rivolti alle comunità maggiormente colpite dai conflitti e dalle migrazioni forzate, fornendo generi alimentari, assistenza sanitaria e istruzione di base. 

I fondi verranno così ripartiti: alla Nigeria andranno 37 milioni di Euro, al Chad 35.5 milioni, al Niger 32.3 milioni, al Mali 31.9 milioni, al Burkina Faso 24.3 milioni, alla Repubblica Centrafricana 21.5 milioni, al Camerun 17.5 milioni e alla Mauritania 10 milioni.

Un altro pacchetto di aiuti dal valore di 10 milioni di Euro sarà invece destinato alla popolazione del Nagorno-Karabakh, al centro del conflitto che ha visto contrapporsi nei mesi scorsi Armenia e Azerbaijan. 

Anche in questo caso, gli aiuti finanzieranno programmi di assistenza di base a beneficio delle comunità maggiormente colpite dalla guerra.

Con quest’ultimo stanziamento, il totale degli aiuti erogati a civili della regione dall’inizio del conflitto sale a 17 milioni di Euro.

Per approfondire: gli aiuti verso il Sahel e l’Africa centrale, gli aiuti nel Nagorno-Karabakh

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here