Nuove regole per la Carta Blu dell’UE

117

Il documento faciliterà l’ingresso di lavoratori altamente qualificati nel territorio dell’Unione

Il Parlamento europeo e il Consiglio hanno recentemente raggiunto un accordo politico in merito alla nuova direttiva sulla Carta Blu dell’Unione Europea, presentata dalla Commissione europea già nel 2016. Si tratta di una revisione del documento del 2009, divenuto poi obiettivo importante nel Nuovo patto sulla migrazione e l’asilo presentato nel novembre 2020. La direttiva fornirà nuove regole per attrarre sul territorio dell’Unione lavoratori altamente qualificati provenienti da Stati non-UE, permettendo al contempo di superare alcuni problemi emersi nell’implementazione della direttiva precedente.

Sebbene rimangano comunque gli Stati membri a individuare il numero di individui da ammettere sul proprio territorio, il nuovo schema introdurrà novità di rilievo rispetto alle regole già in vigore. A titolo esemplificativo, ai fini della domanda per una Carta Blu dell’UE, gli interessati dovranno dimostrare di avere un salario compreso tra 1 e 1,6 volte il salario medio annuale lordo, la durata minima di un contratto di lavoro sarà ridotta a sei mesi e verrà facilitato il riconoscimento di competenze professionali per il settore ICT. Una volta ottenuto il documento, i beneficiari potranno cambiare posizione o datore di lavoro più facilmente e parimenti verrà agevolato il ricongiungimento familiare. Inoltre, la mobilità intra-UE sarà semplificata: i possessori di Carta Blu potranno spostarsi in un secondo Stato membro dopo 12 mesi di impiego nel primo Stato membro.

L’intesa politica raggiunta dovrà essere adottata formalmente dalle due Istituzioni. Una volta completata questa fase, gli Stati membri dovranno individuare la normativa di attuazione nei due anni successivi. Nel prossimo futuro la Commissione ha intenzione di lanciare ulteriori iniziative in merito, tra cui partnership con Stati non-UE.

Per ulteriori informazioni: il comunicato della Commissione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here