Si muove la solidarietà europea: nuovi pacchetti di aiuti verso Siria, Iran e Pakistan

132

All’inizio del mese di luglio, la Commissione europea ha mobilitato numerose risorse, al fine di garantire il suo rinnovato supporto a Siria, Iran e Pakistan, in un periodo difficile come quello attuale, caratterizzato dalla forte incidenza della pandemia da Covid – 19.

Particolarmente grave risulta essere la situazione dello Stato siriano, che, oltre ad essere colpito dalle conseguenze di un conflitto decennale, è segnato da sofferenze e bisogni senza precedenti.  L’Unione Europea e i suoi Stati membri sono i principali donatori dell’aiuto internazionale verso coloro, che sono stati colpiti dalla guerra, in Siria. Fin dall’inizio della crisi siriana, nel 2011, più di 24,9 miliardi di € sono stati mobilitati per sostenere i Siriani più vulnerabili nel Paese e in tutta la regione. Il commissario europeo per la gestione delle crisi. Janez Lenarčič, che ha recentemente visitato il Paese, ha affermato che “l’Unione Europea invita fortemente i membri del Consiglio di Sicurezza ad acconsentire al rinnovo dell’autorizzazione per le operazioni transfrontaliere, al fine di permettere la fornitura di assistenza salvavita, compresi i vaccini per il Covid – 19.”

La Commissione ha inoltre annunciato il suo aiuto a coloro che sono più in difficoltà, in Iran e in Pakistan, con l’erogazione di 22 milioni di € in aiuti umanitari.   Janez Lenarčič ha sottolineato che “Iran e Pakistan sono entrambi altamente vulnerabili ai ricorrenti pericoli naturali, con le situazioni di entrambi i Paesi, aggravate da una severa pandemia di Covid – 19. L’Unione Europea sta aumentando il proprio supporto alle organizzazioni umanitarie di tutti e due i Paesi, in questo momento critico.”

Per ulteriori informazioni: gli aiuti a Iran e Pakistan, il sostegno alla popolazione siriana

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here