Pubblicato il rapporto UE 2020 su scienza, ricerca e innovazione

30

La Commissione ha pubblicato, il 27 maggio 2020, la relazione sui risultati conseguiti a livello mondiale dall’UE nella scienza, nella ricerca e nell’innovazione (SRIP).

Il rapporto analizza le prestazioni dell’Europa a livello globale, un contesto in cui l’UE raggiunge l’eccellenza, essendo tra i principali attori per produzione scientifica e per le domande di brevetto in due settori come il clima e la bioeconomia; pur essendo un ottimo traguardo, è necessario mantenere costante, se non incrementare, l’impegno per convertire i risultati della ricerca in soluzioni sostenibili e commerciabili, elementi fondamentali per la costruzione di uno Spazio europeo della ricerca forte e per potenziare i sistemi di ricerca pubblica.

Inoltre, il rapporto sottolinea la vitale importanza di ricerca e innovazione (R&I) per sostenere la crescita sostenibile di aziende, regioni e paesi (anche nelle regioni meno sviluppate), garantendo la creazione di posti di lavoro e di competenze sostenibili.

La relazione 2020 contiene 11 raccomandazioni politiche, per promuovere la crescita sostenibile europea, che si fondano su tre pilastri principali: R&I per uno spazio sicuro e giusto per l’umanità, R&I per la leadership globale e R&I per un impatto economico e sociale. Tre pilastri che dovranno contribuire a creare un’Europa equa, a impatto climatico zero e digitale e, contemporaneamente, a rafforzare la competitività delle imprese europee.

Per saperne di più: il comunicato della Commissione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here