Presentato il piano d’azione della Commissione per promuovere l’economia sociale

44

La Commissione europea ha presentato il 9 dicembre 2021 un piano d’azione volto a promuovere l’economia sociale europea, con lo scopo di contribuire a una ripresa equa e inclusiva e alle transizioni verde e digitale.

L’economia sociale comprende imprese, organizzazioni e soggetti giuridici, quali le imprese sociali, le cooperative, le società di mutuo soccorso, le associazioni senza scopo di lucro e le fondazioni. Questi soggetti reinvestono la maggior parte dei loro profitti nell’organizzazione stessa o in una specifica causa sociale.

L’Europa conta 2,8 milioni di soggetti dell’economia sociale, i quali danno lavoro a 13,6 milioni di persone e offrono soluzioni a sfide importanti che le nostre società si trovano ad affrontare. Un maggiore sostegno all’economia sociale non solo crea posti di lavoro, ma consente anche alle organizzazioni di aumentare il loro impatto sociale in tutta l’UE. 

Il piano d’azione prende le mosse dall’iniziativa della Commissione per l’imprenditoria sociale del 2011 ed è il risultato di un ampio processo di consultazione con i cittadini e i portatori di interessi e si propone di intervenire nei 3 settori seguenti:

  1. Creare le giuste condizioni per il successo dell’economia sociale: la fiscalità, gli appalti pubblici e la disciplina degli aiuti di Stato, che devono essere adattati alle esigenze dell’economia sociale.
  1. Offrire alle organizzazioni dell’economia sociale opportunità per avviare ed espandere le loro attività: per il periodo 2021-2027, la Commissione intende aumentare il proprio sostegno oltre i 2,5 miliardi di € stimati destinati in precedenza all’economia sociale (2014-2020). Nel 2022 lancerà inoltre nuovi prodotti finanziari nell’ambito del programma InvestEU e migliorerà l’accesso ai finanziamenti. 
  2. Garantire il riconoscimento dell’economia sociale e del suo potenziale: rendere l’economia sociale più visibile svolgendo attività di comunicazione volte a sottolineare il ruolo e le specificità dell’economia sociale. Tra le molte altre iniziative, la Commissione promuoverà l’economia sociale a livello regionale e locale favorendo gli scambi transfrontalieri.

Per approfondire: il comunicato della Commissione europea

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here