Home News Informazione sociale e diritti

Informazione sociale e diritti

Nuovi aiuti umanitari stanziati dalla Commissione Europea

La Commissione europea ha recentemente adottato due nuove misure di assistenza umanitaria, per un ammontare complessivo superiore ai 200 milioni di Euro. Ne beneficeranno le persone più vulnerabili in Medio Oriente e nel Corno d’Africa.

Chi sono i tre premiati per l’edizione 2019 del premio europeo Lorenzo Natali

Istituito venticinque anni fa dalla Commissione Europea, il “premio Lorenzo Natali per il giornalismo” viene assegnato ogni anno in memoria di Lorenzo Natali, ex Commissario europeo per lo Sviluppo e convinto sostenitore della libertà di stampa e di espressione nelle nostre democrazie. Tale premiazione ha lo scopo di celebrare i migliori articoli sulle tematiche legate alla cooperazione allo sviluppo.

L’edizione 2019 delle giornate della società civile europea

Su iniziativa del Comitato economico e sociale europeo (#CESE) si sono svolte il 12 e 13 giugno scorsi le giornate europee della società civile. L’edizione 2019 si è svolta in un momento cruciale per l’Unione europea, proprio fra le elezioni europee dello scorso 26 maggio e la ricomposizione del Parlamento europeo e della Commissione europea.

“Più donne nella società e nell’economia europee”, il tema 2019 del premio CESE per...

Anche quest’anno il #CESE lancia l'edizione del suo Premio per la società civile, con l’obiettivo di incoraggiare e ricompensare iniziative promosse da istituzioni locali, regionali, nazionali o europee, ma anche da privati cittadini, che promuovano i valori comuni che caratterizzano e uniscono l’Unione Europea.

Il Comitato economico e sociale europeo discute della crescita dell’antisemitismo

Il Comitato economico e sociale europeo (CESE) ha invitato alla sua 543ª sessione plenaria Raya Kalenova, Michał Bilewicz e Joël Kotek per discutere del tema dell’antisemitismo in Europa.

L’Europa adotta nuovi diritti a favore dei “lavoratori occasionali”

Il Parlamento europeo ha adottato un testo legislativo che garantisce ai lavoratori della cd. "Gig Economy" diritti minimi, condizioni di lavoro dignitose e un periodo di prova limitato a sei mesi. #lavoro

Parlamento europeo: più attenzione alla discriminazione razzista

Il Parlamento europeo ha definito le linee guida volte a combattere la crescente discriminazione nei confronti delle persone di origine africana che vivono in Europa. Si tratta di una risoluzione non legislativa che invita gli Stati membri e tutte le Istituzioni a riconoscere ed eliminare gli atteggiamenti razziali, in particolare in settori quali istruzione, alloggi, sanità, giustizia penale, partecipazione politica e migrazione.

Europa e “Il Cammino della Colomba Bianca”

Proposto nella sessione plenaria di marzo dal CESE, il White Dove Way (il cammino della colomba bianca) sarà un cammino di pace che si estende per 5000 km attraverso l’Unione Europea 

“Housing for all”, un esempio di iniziativa dei cittadini europei

La Commissione europea ha recentemente registrato l’iniziativa “Housing for all”, “Alloggi per tutti”, promossa da alcuni cittadini europei. Lo scopo finale, che si prefiggono i promotori, è quello di “garantire migliori condizioni economiche e finanziarie per consentire l’accesso agli alloggi a tutti i cittadini europei”.

Dal CESE la richiesta di un’iniziativa europea sul reddito minimo

Il Comitato economico e sociale europeo (#CESE) ha recentemente emanato un parere d'iniziativa "Per una direttiva quadro europea in materia di #reddito minimo", mediante il quale le istituzioni europee vengono sollecitate ad adottare una cornice normativa vincolante che garantisca un reddito minimo a tutti i cittadini dell’Unione, proporzionato al costo della vita nei rispettivi Paesi membri di residenza.

Europa, prodotti e servizi più accessibili ai disabili

80 milioni di cittadini europei sono disabili e, secondo gli esperti, questo numero è destinato ad aumentare ulteriormente. Un dato rilevante che rappresenta, ormai, una fetta significativa della popolazione europea. A tal proposito il Parlamento europeo ha approvato – mercoledì 13 marzo 2019 – l’Atto europeo di Accessibilità (AEA): una direttiva contenente una serie di norme che definiscono i requisiti comuni di accessibilità per prodotti e servizi.

Mobilità equa dei lavoratori: raggiunto l’accordo provvisorio sull’Autorità europea del Lavoro

La Commissione, il Parlamento e il Consiglio hanno raggiunto un accordo provvisorio sull'istituzione dell'Autorità europea del lavoro (#ELA). La nuova autorità avrà come obiettivo di sostenere la mobilità equa dei lavoratori, consentendo ai cittadini e alle imprese di sfruttare pienamente le opportunità offerte dal mercato unico.

Condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili: in arrivo una direttiva che tutelerà circa 3...

L’intento del nuovo impianto normativo è garantire alle nuove tipologie di occupati delle condizioni di lavoro che siano trasparenti e prevedibili: nell’ambito dei lavori flessibili oppure dei contratti a chiamata, tutti i lavoratori dovranno essere informati dei loro diritti e dei loro obblighi, nonché preventivamente stabilire con il datore di lavoro le disponibilità e l’eventuale preavviso necessario per l’accettazione dell’incarico, senza il quale, il lavoratore non potrà essere licenziato nel caso di rifiuto dello svolgimento della prestazione. #lavoro

Le dichiarazioni dei Commissari europei in occasione della Giornata internazionale per la lotta alle...

"Ogni ragazza e ogni donna ha il diritto di vivere una vita senza violenza e senza dolore. Eppure, nel mondo, oltre 200 milioni di donne e ragazze, di cui 500 000 in Europa, sono state costrette a sottoporsi alla pratica dolorosa e traumatica della mutilazione genitale femminile e milioni di altre rischiano di subirla: 68 milioni in 25 paesi, di qui al 2030”

L’U.E. di fronte all’aumento dell’antisemitismo. Il sondaggio di Eurobarometro

L’89% dei cittadini europei di origine ebraica intervistati pensa che, negli ultimi cinque anni, siano aumentati rischi e intolleranza nei loro confronti, e questo rappresenta, nelle parole della Commissaria europea Jourovà, “una vergogna per l’Europa”.

Il ritorno dell’antisemitismo preoccupa l’Unione Europea

Da un’indagine svolta dall’Agenzia UE per i diritti fondamentali emerge un aumento dell’#antisemtismo in Europa. Una percezione confermata tra la popolazione di origine ebraica: 9 ebrei su 10 ritengono infatti che l’odio nei loro confronti sia cresciuto in quest’ultimo periodo.

CESE : la società civile in primo piano per riaffermare i valori fondamentali dell’UE...

Il programma del seminario “Civil Society Media Seminar” si è svolto attorno a 3 argomenti principali: “I valori europei confrontati agli estremismi ideologici”, “la crescita di movimenti verso democrazie illiberali” e “il ruolo della società civile organizzata per difendere un’Europa democratica e fondata sui valori”.

Le democrazie in Europa – Colloquium sui diritti fondamentali 2018

La maggioranza dei cittadini è infatti preoccupata per la situazione di disinformazione e interferenza nel processo elettorale democratico: servono interventi che vadano a tutelare la democrazia come, ad esempio, una maggiore trasparenza delle piattaforme di social media. #fakenews

Il Pilastro europeo dei diritti sociali a un anno dalla sua proclamazione

Il Pilastro europeo dei diritti sociali è stato proclamato il 17 novembre 2017 in occasione del vertice sociale per l'occupazione equa e la crescita a Göteborg, Svezia. Esso esprime 20 principi e diritti fondamentali  per garantire l’equità e il buon funzionamento dei mercati del lavoro e dei sistemi di  protezione sociale nei Paesi membri. Si tratta del primo insieme di diritti proclamato dalle Istituzioni dell’UE dopo la Carta dei diritti fondamentali. #dirittisociali #socialrights

Il Premio Sacharov 2018 a Oleg Sentsov

Il Parlamento europeo ha attribuito il  Premio #Sacharov 2018 per la libertà di pensiero a Oleg #Sentsov, regista ucraino nato nel 1976 e condannato, nel 2014, a 20 anni di reclusione per essersi opposto all’annessione della #Crimea da parte della Russia e a seguito di un processo definito da Amnesty International come “iniquo dinanzi a un tribunale militare”. Sentsov è conosciuto in particolare per il suo film Gamer del 2011.

Editoriali e commenti

Ultime news

Schede tematiche