L’UE stanzia nuovi fondi per il sostegno umanitario in Medio Oriente

135

La Commissione europea sta stanziando fondi, per un totale di 225 milioni di euro, per rispondere alla crisi umanitaria in Siria e nello Yemen.

In ambito di difesa dei diritti umani e del sostegno umanitario, l’Unione Europea e le sue istituzioni cercano sempre di dare soccorso ai Paesi in difficoltà e bisognosi di aiuto. In questo senso vanno viste le adozioni dei due pacchetti di aiuti finanziari che l’UE ha approvato per sostenere l’area siriana e lo Yemen, accomunati da lunghi conflitti e da una forte instabilità economica e politica.

Per quanto riguarda la Siria, è stato disposto un piano di aiuti del valore di 130 milioni di euro tramite il Fondo fiduciario regionale dell’UE in risposta alla crisi siriana, istituito nel 2014. Gli aiuti forniranno una risposta alla crisi e affronteranno principalmente le esigenze a più lungo termine per migliorare la resilienza e l’autosufficienza dei rifugiati siriani. Per questo motivo, contribuirà ad alleviare la pressione sulle comunità ospitanti e sulle amministrazioni nei paesi vicini come Giordania e Libano, sostenendo l’accesso ai servizi di base come la sanità, l’istruzione per i rifugiati siriani. Infatti, questo pacchetto si concentrerà sulla Giordania (32 milioni di euro) e sul Libano (98 milioni di euro), che sono i paesi che ospitano il maggior numero di rifugiati pro capite al mondo.

Per quanto riguarda lo Yemen, invece, il supporto da 95 milioni di euro proverà ad aiutare il Paese che, entrato nel settimo anno di conflitto, deve far fronte a gravi esigenze umanitarie di dimensioni senza precedenti e a un contesto ulteriormente aggravato dalla fragile situazione socio-economica e dalla pandemia di coronavirus. L’obiettivo principale è tentare di combattere e attenuare l’elevatissimo tasso di malnutrizione acuta, che, secondo le stime, vedrà oltre 2 milioni di bambini e oltre 1 milione di donne incinte e madri soffrire della carestia nel 2021, e di provare a fermare il conflitto permanente nell’area.

Per saperne di più: comunicato sul pacchetto di aiuti per la Siria e per lo Yemen

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here