L’UE mette a disposizione 20 milioni di € per sostenere le start-up ucraine tramite il Consiglio europeo per l’innovazione

26

Al fine di mobilitare tutte le risorse possibili e fornire un sostegno per aiutare l’Ucraina in questi tempi difficili, la Commissione europea ha avviato un’ambiziosa iniziativa, con una dotazione di 20 milioni di euro, a sostegno della comunità ucraina dell’innovazione. Grazie ad una modifica mirata del Consiglio europeo dell’innovazione (CEI), verranno sostenute almeno 200 start-up ucraine attive nelle tecnologie avanzate, erogando fino ad un massimo di 60.000 euro ciascuna, oltre ad un supporto non finanziario in servizi di consulenza e abbinamento di imprese. Negli ultimi anni il numero di start-up ucraine è risultato in costante aumento, incrementando il suo contributo alla crescita economica del paese. L’iniziativa in questione dovrebbe permettere di rafforzare gli ecosistemi tecnologici in Ucraina e finanziare soluzioni innovative per ricostruire l’economia e le infrastrutture dell’Ucraina dopo la guerra, oltre a migliorare la capacità degli innovatori ucraini di interagire con l’ecosistema europeo dell’innovazione, di penetrare in nuovi mercati e di beneficiare degli strumenti di finanziamento europei. 

Il sostegno di 20 milioni di euro sarà erogato mediante inviti competitivi a presentare proposte per una rete paneuropea di associazioni di start-up a sostegno dei portatori di interessi ucraini nel settore dell’innovazione e garantiranno sinergie con le pertinenti iniziative dell’UE, come la rete Enterprise Europe.

Per approfondire: il comunicato della Commissione Europea

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here