La cultura muove l’Europa

166

La Commissione europea ha avviato il nuovo programma “La cultura muove l’Europa” rivolto a tutti gli artisti e i professionisti della cultura destinato a tutti i paesi e i settori del programma “Europa creativa”. Si tratta del più grande programma europeo di mobilità per artisti e professionisti del settore, con un bilancio totale di 21 milioni di euro per un periodo di tre anni, dal 2022 al 2025. L’invito si estende dal 10 ottobre 2022 al 31 maggio 2023 e invita i partecipanti a presentare proposte ogni anno con valutazioni mensili. La sovvenzione per la mobilità prevede, oltre alle spese di viaggio e di soggiorno, diverse integrazioni in linea con le priorità orizzontali del programma che vanno dall’inclusione alla sostenibilità. Sono previste ad esempio integrazioni “verdi” per incoraggiare i partecipanti a non utilizzare il trasporto aereo o integrazioni familiari per i partecipanti con un figlio di età inferiore ai 10 anni. Inoltrre è prevista la possibilità per gli artisti ucraini di richiedere la mobilità virtuale (non essendo in grado di lasciare il paese) ricevendo un’indennità giornaliera di 35€.

“La cultura muove l’Europa” prevede una mobilità individuale e delle residenze: nel primo caso, verrà offerta a circa 7000 artisti e professionisti della cultura l’opportunità di trascorrere un periodo all’estero per lo sviluppo professionale o le collaborazioni internazionali, per partecipare a residenze artistiche o per ospitare artisti e professionisti della cultura. Le residenze saranno avviate nel 2023.

L’invito alla mobilità individuale è rivolto ai settori di architettura, patrimonio culturale, design, moda, traduzione letteraria, musica, arti visive e arti dello spettacolo dai paesi che partecipano al programma Europa creativa.

Per saperne di più: il comunicato della Commissione europea

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here