La Commissione riferisce sui progressi compiuti dall’Albania e dalla Macedonia del Nord

141

La Commissione ha presentato il 2 marzo scorso le relazioni aggiornate sui progressi compiuti dall’Albania e dalla Macedonia del Nord dal giugno 2018 a oggi nell’eventualità di avviare i negoziati di adesione all’UE.

Nell’aprile 2018 la Commissione europea ha raccomandato l’apertura dei negoziati di adesione con l’Albania e la Macedonia del Nord. In seguito, il Consiglio ha rinviato la decisione a giugno e poi a ottobre 2019, per decidere infine di tornare sulla questione dell’allargamento prima del vertice di Zagabria del maggio 2020.

Per l’Albania, la relazione delinea i progressi compiuti nell’attuazione della riforma giudiziaria e nel processo di riesame di giudici e pubblici ministeri, i risultati conseguiti nella lotta alla corruzione e alla criminalità organizzata, in particolare la coltivazione di cannabis e il narcotraffico.

Per la Macedonia del Nord, la relazione illustra le misure significative prese per rafforzare l’indipendenza della magistratura. Si registra anche un miglioramento dei risultati nella lotta alla corruzione e alla criminalità organizzata e progressi nella riforma dei servizi di intelligence e della pubblica amministrazione.

In occasione della presentazione delle relazioni, il commissario per il Vicinato e l’allargamento Olivér Várhelyi ha osservato: ” La Commissione mantiene risolutamente la raccomandazione di avviare i negoziati di adesione con l’Albania e la Macedonia del Nord e spero che nelle prossime settimane gli Stati membri decidano positivamente in merito”.

Il prossimo Consiglio “Affari generali” discuterà quale strada seguire nella politica di allargamento, con una valutazione più dettagliata dello stato generale dei lavori in tutti i paesi interessati.

I Balcani occidentali sono infatti una priorità per la Commissione che nel 2020 lavora su tre fronti: oltre alla raccomandazione di avviare i negoziati di adesione con l’Albania e la Macedonia del Nord, il 5 febbraio ha presentato una proposta volta a far progredire il processo di adesione all’UE con un orientamento politico più forte; in terzo luogo, in preparazione del vertice UE-Balcani occidentali che si terrà a Zagabria il 6-7 maggio, la Commissione proporrà un piano di sviluppo economico e di investimenti per la regione.

Per approfondire: il comunicato della Commissione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here