La Commissione pubblica il quadro di valutazione della giustizia per il 2019

227

Lo scorso 26 aprile la Commissione europea ha pubblicato la settima edizione del quadro di valutazione UE della giustizia per il 2019. Si tratta di uno degli strumenti dell’UE relativi allo Stato di diritto, varato nel 2013, per monitorare l’indipendenza, la qualità e l’efficienza dei sistemi giudiziari dei Paesi membri, fornendo delle indicazioni per migliorare questi aspetti, laddove ce ne sia bisogno.

I principali elementi che emergono dal quadro sono delle tendenze positive nell’ambito dell’efficienza, con una diminuzione dei tempi dei procedimenti di primo grado in buona parte dei Paesi dal 2010 ad oggi.

Migliora anche la percezione dell’indipendenza della magistratura. Tale percezione emerge anche da un Eurobarometro pubblicato lo stesso 26 aprile che mostra come la situazione sia migliorata rispetto al 2016, ma leggermente peggiorata rispetto al 2018 :  le eventuali ingerenze o pressioni politiche costituiscono la ragione principale per cui la magistratura non è considerata indipendente.

Per quanto riguarda la qualità della giustizia, infine, si riscontrano strumenti quali dei percorsi di formazione specifici per i giudici, un miglioramento rispetto all’accesso online alle sentenze emesse, soprattutto per le sentenze emesse dagli organi di massimo grado.

I risultati di questo quadro contribuiranno all’emanazione di raccomandazioni specifiche che la Commissione indirizzerà ai singoli Paesi membri.

PER APPROFONDIRE

Il comunicato della Commissione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here