La Commissione propone un piano d’azione per affrontare le sfide delle rotte migratorie nel Mediterraneo centrale

54

In vista del Consiglio straordinario “Giustizia e affari interni” del 25 novembre 2022, richiesto dalla presidenza ceca a seguito dell’incremento degli arrivi attraverso la rotta migratoria del Mediterraneo centrale, la Commissione presenta un piano d’azione per porre rimedio ai problemi immediati.

Il piano d’azione propone 20 misure, articolate attorno a tre pilastri, per ridurre la migrazione irregolare intrapresa in condizioni di insicurezza, fornire soluzioni ai problemi riguardanti le attività di ricerca e soccorso e rafforzare la solidarietà riequilibrando le responsabilità tra gli Stati membri. I tre pilastri del piano d’azione sono i seguenti:

  1.  collaborare con i paesi partner e le organizzazioni internazionali – l’UE farà miglior uso delle sue strutture di coordinamento e avvierà un’iniziativa specifica “Team Europa per il Mediterraneo”;
  2.  promuovere una strategia più coordinata in materia di ricerca e soccorso – insieme agli Stati membri interessati, Frontex effettuerà una valutazione della situazione nel Mediterraneo centrale;
  3.  rafforzare l’attuazione del meccanismo volontario di solidarietà, operativo da giugno, e della tabella di marcia comune – il piano d’azione propone di accelerare l’attuazione del meccanismo, aumentando la flessibilità, semplificando le procedure e finanziando misure di solidarietà alternative.

Le misure dovranno essere attuate dall’UE e dai suoi Stati membri e potranno fungere da modello per elaborare piani analoghi adattati alle specificità delle altre rotte migratorie. I recenti sviluppi sottolineano ulteriormente la necessità di trovare, a livello europeo, soluzioni sostenibili e strutturali sulla base dell’approccio definito nel nuovo patto sulla migrazione e l’asilo proposto nel 2020. 

Per approfondire: il comunicato della Commissione; il piano d’azione della Commissione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here