La carestia dell’Holodomor viene riconosciuta come genocidio degli Ucraini

306

In una risoluzione adottata il 15 dicembre scorso, il Parlamento europeo ha riconosciuto la carestia artificiale dell’Holodomor, provocata dal regime sovietico in Ucraina nel 1932-1933, come genocidio contro gli ucraini. I deputati invitano tutti i Paesi e le organizzazioni che non l’hanno ancora fatto a riconoscere l’Holodomor come genocidio.

La risoluzione del Parlamento sottolinea come la riabilitazione e la glorificazione del totalitarismo e della figura di Stalin abbiano trasformato la Russia in uno stato sostenitore del terrorismo. Essa condanna i crimini commessi durante questa guerra, come ad esempio la distruzione mirata di infrastrutture civili ucraine nei mesi invernali e ricollega i crimini di oggi a quelli dell’epoca sovietica. Accusa infatti la Russia di voler distruggere, ancor oggi, l’identità e la cultura del popolo ucraino, oltre ad aver causato una crisi alimentare globale.

L’invito dei deputati europei per l’UE e i Paesi terzi è la promozione di una maggiore consapevolezza in merito a tutti i crimini commessi dal regime totalitario sovietico nonché la condanna dell’attuale regime russo per la manipolazione della memoria storica ai fini della propria sopravvivenza. Il Parlamento europeo chede inoltre alla Federazione Russa, in quanto successore principale dell’Unione Sovietica di scusarsi per i crimini commessi.

Per saperne di più:

https://www.europarl.europa.eu/news/it/press-room/20221209IPR64427/il-parlamento-riconosce-la-carestia-dell-holodomor-come-genocidio-degli-ucraini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here