In UE sono 4,3 milioni le persone accolte con protezione temporanea

25

La protezione temporanea, istituita dalla direttiva 55 del 2001, può essere applicata in casi di sfollamento massiccio di rifugiati che non possano fare ritorno nel proprio Paese a causa di una guerra, violenze o violazioni dei diritti umani. 

Pur esistendo dal 2001, questo tipo di protezione è stato applicato per la prima volta il 4 marzo del 2022 (fino al 4 marzo 2023, poi prorogato fino al 4 marzo 2025) in seguito all’invasione russa dell’Ucraina, e da quel momento sono state milioni le persone accolte nei confini dell’UE grazie allo strumento della protezione temporanea. Il 31 gennaio 2024 erano 4,3 milioni i cittadini ucraini fuggiti dal Paese a seguito dell’invasione russa del 24 febbraio 2022, e residenti in UE con lo status di protezione temporanea.

I principali paesi dell’UE che ospitano beneficiari di protezione temporanea dall’Ucraina sono la Germania (quasi 1,3 milioni persone, corrispondenti al 29,5% del totale dell’Unione), la Polonia (più di 950 mila persone, il 22,1% del totale UE) e Cechia (quasi 400 mila persone, l’8,9% del totale UE).

Rispetto alla fine del 2023, il numero di beneficiari è aumentato in Germania (+ 1,5 %), Cechia (+ 2,2 %) e Spagna (+ 1,5 %), mentre è diminuito in Italia (- 11,2%), Polonia (- 0,3 %), Estonia (- 0,6 %), Francia (- 0,3 %) e Lussemburgo (- 0,2 %).

Rispetto alla popolazione di ciascun paese dell’UE, il numero più elevato di beneficiari totali di protezione temporanea alla fine di gennaio 2024 è stato osservato in Cechia (35,2 persone su 1000), Bulgaria (26,7 su 1000), Lituania (26.4 su 1000), Estonia (26.2 su 1000) e Polonia (25,9 su 1000), con una media UE di 9,6 per mille persone.

Il 31 gennaio 2024 i cittadini ucraini rappresentavano oltre il 98 % dei beneficiari di protezione temporanea, di cui quasi la metà donne adulte (46,1 %) e i bambini un terzo (33,2 %), mentre gli uomini adulti comprendevano poco più di un quinto (20,7 %) del totale.

Per approfondire Eurostat: Number of people under temporary protection at 4.3 million 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here