Verso l’Europa: prospettive di adesione UE per Bosnia-Erzegovina e quadri negoziali per Ucraina e Moldova

79

Il 12 marzo, la Commissione europea ha raccomandato l’avvio dei negoziati di adesione all’UE con la Bosnia-Erzegovina e ha discusso i progressi compiuti da Ucraina e Moldavia, presentando proposte di quadri negoziali per entrambi i paesi. La Commissione ha anche presentato al Consiglio una relazione sui progressi della Bosnia-Erzegovina verso l’integrazione europea, evidenziando importanti riforme legislative e il forte impegno del paese verso l’UE. 

Le proposte di quadri negoziali per Ucraina e Moldavia definiscono le linee guida e i principi per i negoziati di adesione, suddivisi in tre parti: principi negoziali, sostanza dei negoziati e procedura negoziale. L’obiettivo è che entrambi i Paesi adottino e implementino pienamente l’acquis dell’UE, vale a dire l’insieme dei diritti e degli obblighi comuni che costituisce il corpo del diritto comunitario.  Basandosi sull’esperienza passata e integrando la metodologia di allargamento rivista, le proposte tengono conto dell’evoluzione dell’acquis dell’UE. La Commissione riferirà al Consiglio sui progressi compiuti da Ucraina e Moldavia, come richiesto dalla relazione sull’allargamento dell’8 novembre 2023. 

Ora spetta al Consiglio giungere ad una posizione comune sui testi presentati dalla Commissione e dare inizio ufficiale ai negoziati.

Per saperne di più: Commission proposes to open EU accession negotiations with Bosnia and Herzegovina and updates on progress made by Ukraine and Moldova

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here