I progressi dell’economia circolare europea

807

I membri della piattaforma delle parti direttamente interessate per l’economia circolare europea si sono incontrati per la prima volta.

Nel marzo scorso, la Commissione europea e il Comitato economico e sociale europeo (CESE) hanno lanciato una piattaforma delle parti direttamente interessate per l’economia circolare europea. I 24 membri che formano il gruppo di coordinamento della piattaforma sono stati selezionati e si sono recentemente incontrati per la prima volta il 22 novembre scorso. La prima grande conferenza sull’economia circolare è, invece, prevista per il febbraio 2018.
Il gruppo di coordinamento, composto da organizzazioni della società civile, rappresentanti dei datori di lavoro, sindacati, think tanks e istituzioni pubbliche coinvolte nell’economia circolare, guiderà le attività della piattaforma per i prossimi tre anni.
La piattaforma è stata creata con l’obiettivo di facilitare il coinvolgimento delle parti interessate e di accelerare la transizione verso un modello di economia circolare. I suoi compiti saranno tre: far progredire l’economia circolare negli Stati Membri, nei governi regionali e locali, nonché fra gli imprenditori e nella società civile; rafforzare la cooperazione tra le reti delle parti interessate per facilitare lo scambio di buone pratiche; contribuire a identificare le barriere sociali, economiche e culturali per lo sviluppo di un’economia circolare in Europa.

Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here