Europa globale: 1,5 miliardi di € a sostegno delle organizzazioni della società civile

86

La Commissione ha adottato il programma dedicato alle organizzazioni della società civile per il periodo 2021-2027, del valore di 1,5 miliardi di €, nell’ambito dello strumento “Europa globale“. 

Tale programma, istituito per le organizzazioni della società civile e finanziato nell’ambito del nuovo strumento di vicinato, cooperazione allo sviluppo e cooperazione internazionale (NDICI), si basa sulla componente “organizzazioni della società civile” del programma per le organizzazioni della società civile e le autorità locali 2014-2020. Da tempo infatti l’UE supporta attivamente la società civile, sia a livello mondiale che locale. Nel periodo 2014-2019 l’UE ha sostenuto le azioni di cooperazione allo sviluppo delle organizzazioni della società civile stanziando circa 7,5 miliardi di €. 

I finanziamenti per il periodo 2021-2027 sono indirizzati alle organizzazioni della società civile al di fuori dell’UE, che lavorano per ottenere processi democratici inclusivi e conseguire migliori risultati in termini di sviluppo.

  • Settore prioritario 1: 1,33 miliardi di € a sostegno di una società civile inclusiva, partecipativa, responsabilizzata e indipendente e di uno spazio democratico nei paesi partner, nonché di un dialogo aperto con le organizzazioni della società civile e fra di esse.

Tra le azioni future figurano le strategie specifiche per paese, gli accordi quadro relativi ai partenariati finanziari, la cooperazione con le fondazioni e il rafforzamento del Forum politico per lo sviluppo, il principale forum dell’UE per il dialogo mondiale con le organizzazioni della società civile. Inoltre, l’UE svilupperà una nuova iniziativa mondiale per monitorare tutti gli aspetti di un contesto favorevole per la società civile e offrire un sostegno flessibile a breve e lungo termine.

  • Settore prioritario 2: 151 milioni di € per portare avanti il programma di educazione e sensibilizzazione allo sviluppo. Esso incentiva la creazione di una società più informata e inclusiva e mira a incrementare conoscenze, competenze e opportunità dei cittadini dell’UE per consentire loro di promuovere lo sviluppo sostenibile e affrontare sfide globali, quali le disuguaglianze e le crisi ecologiche.

Per ulteriori informazioni: Le radici della democrazia e dello sviluppo sostenibile: l’impegno dell’Europa verso la società civile nell’ambito delle relazioni esterne, Consenso europeo in materia di sviluppo 2017, Impegno dell’UE verso la società civile nell’ambito delle relazioni esterne – conclusioni del Consiglio del giugno 2017, Possibilità di finanziamento| Partenariati internazionali, Inviti a presentare proposte e offerte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here