Emergenza COVID-19: le misure dell’Unione per le forniture di attrezzature mediche e di protezione dei cittadini

69

L’emergenza Coronavirus riguarda tutti da vicino e ha spinto la Commissione Europa a prendere misure per garantire la disponibilità di attrezzature sanitarie e di protezione per gli Stati membri.

Una prima misura riguarda la messa a disposizione urgente di una serie di norme e standard europei volta a permettere la produzione immediata di materiale medico e di protezione individuale. Questa misura permetterà di immettere velocemente  tali prodotti sul mercato interno. La misura è stata presa in accordo con il Comitato europeo di normazione (CEN) e il Comitato europeo di normalizzazione elettrotecnica.

Una seconda decisione è stata presa il 19 marzo quando la Commissione ha costituito una scorta strategica rescEU di attrezzature mediche, per venire incontro all’emergenza COVID-19 nei diversi paesi europei. RescEU è un programma all’interno del meccanismo di protezione civile dell’UE, che rafforza la cooperazione tra gli Stati partecipanti nei contesti di prevenzione, preparazione e risposta alle catastrofi. La scorta consiste in attrezzature mediche, come i ventilatori, per la terapia intensiva, mascherine di tipo 2e 3 e guanti monouso, per la protezione individuale, vaccini e forniture per laboratori. Il bilancio iniziale dell’UE per la scorta ammonta a 50 milioni di €), scorta che sarà ospitata da uno o più Stati Membri. Gli Stati membri che lo desiderano potranno richiedere una sovvenzione diretta della Commissione europea del 90% dei costi della scorta, mentre il 10%¨sarà a carico dello Stato richiedente.

Una terza misura, riguarda il bando e l’aggiudicazione congiunta per la fornitura di dispositivi per protezione individuale. L’iniziativa si è subito rivelata un successo: sono state presentate offerte che coprono e in alcuni casi addirittura superano i quantitativi richiesti dagli Stati membri che partecipano alla gara di appalto. In questo modo gli enti che più necessitavano questi aiuti, come ospedali, operatori sanitari, case di cura, e in generale tutti coloro che ne hanno necessità avranno gli strumenti necessari e proteggersi e limitare la diffusione del virus.

I contratti saranno firmati nei prossimi giorni da 25 Stati che partecipano a questa aggiudicazione congiunta e poco dopo i dispositivi saranno disponibili alla comunità.

Per saperne di più: gli standard per i dispositivi di protezione, la scorta di attrezzature mediche rescEU, il bando europeo per i DPI

https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_20_523

https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_20_476

https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/en/ip_20_502

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here