COP27: l’Unione europea firma accordi strategici con più partner

130

In occasione della partecipazione alla COP27 in Egitto la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha firmato un protocollo d’intesa per finalizzare partenariati con alcuni degli Stati presenti al meeting, tra cui Kazakhstan, Namibia, Guyana, Mongolia, Repubblica del Congo, Uganda e Zambia.

L’accordo con il Kazakhstan punta a garantire lo sviluppo di un approvvigionamento sicuro e sostenibile di materie prime e materiali raffinati, oltre a sviluppare le catene del valore dell’idrogeno rinnovabile e delle batterie, utili al potenziamento della trasformazione verde e digitale delle economie di entrambe le parti. Discorso simile per quanto riguarda la Namibia, con un approfondimento della cooperazione in settori vantaggiosi e reciproci per entrambe le parti e lo sviluppo delle catene del valore minerarie e dell’idrogeno rinnovabile che agevoleranno gli investimenti e le opportunità di finanziamento per le industrie namibiane e lo sviluppo economico e sociale. 

Con gli altri partner sono stati invece firmati cinque memorandum d’intesa per un partenariato forestale, ovvero iniziative che comprendono il quadro di cooperazione olistica dell’UE per il lavoro congiunto sulle foreste, volto a contrastare la deforestazione nei paesi beneficiari e di conseguenza a migliorare la protezione della biodiversità, mitigando gli effetti dei cambiamenti climatici. 

Per approfondire: i comunicati della Commissione europea sul Kazakhstan, sulla Namibia e sugli altri partner

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here