Consiglio d’Europa: migliorare la coesione sociale

1761

I ministri responsabili della Coesione sociale dei 47 Stati membri del Consiglio d’Europa si sono riuniti a Mosca, ribadendo il proprio impegno politico a favore di un equo accesso ai diritti sociali per tutti al fine di garantire stabilità   e benessere maggiori nella società  .
Dal Vertice è emersa la richiesta al Consiglio d’Europa di elaborare un piano d’azione nel campo della coesione sociale, mentre i ministri hanno ribadito il proprio impegno a favore della promozione dei diritti sociali attraverso la ratifica della Carta sociale europea riveduta, del Codice europeo di sicurezza sociale e del suo Protocollo, nonchà© della Convenzione europea di sicurezza sociale. Si sono inoltre impegnati a rafforzare il dialogo sociale e a creare tra i cittadini un clima di fiducia in un avvenire sicuro, garantendo una protezione sociale adeguata di fronte all’attuale crisi economica e favorendo la mobilità   sociale e l’occupazione.
Questa prima Conferenza dei ministri responsabili della Coesione sociale ha inteso rilanciare il dibattito sull’importanza della coesione sociale per il futuro delle società   europee nel quadro della globalizzazione e della crisi economica, sottolineando l’importanza di un «approccio inclusivo basato su valori condivisi» e di investimenti per garantire una stabilità   sociale ove tutti i cittadini possano avere pari diritti sociali ed opportunità  , partendo dai gruppi più vulnerabili.

Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here