Start up, piccole e medie imprese (PMI) e innovazioni pionieristiche

34

Lo scorso 14 ottobre sono stati selezionati i primi 65 progetti per lo sviluppo di start-up e Piccole e medie imprese (PMI) nel quadro dell’Acceleratore del Consiglio europeo per l’innovazione” (CEI), un progetto varato nel 2021 e pienamente operativo nel quadro del programma Orizzonte Europa.  Le risorse messe a disposizione ammontano a ben 363 milioni di € e ogni soggetto partecipante potrà ricevere una combinazione di fondi ed investimenti azionari di un importo massimo di 17 milioni di €.

Le imprese selezionate potranno sviluppare e portare a termine su più vasta scala rinnovamenti rivoluzionari nei settori dell’assistenza sanitaria, delle tecnologie digitali, dell’energia, delle biotecnologie, dello spazio e di altri settori. Inoltre, per ciò che riguarda il processo di selezione e di valutazione dei destinatari del programma, le 65 imprese sono state scelte in seguito ad una valutazione rigorosa, che ha visto il coinvolgimento di esperti esterni, investitori ed imprenditori. Esse hanno sede in 16 diversi Paesi membri e 227 dei 363 milioni di € dovrebbero assumere la forma di investimento, in seguito alle richieste delle imprese in tal senso.

Mariya Gabriel, Commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani, ha commentato favorevolmente l’erogazione di questi primi fondi, affermando che “l’Acceleratore del CEI è uno strumento europeo di finanziamento unico. Sostiene lo sviluppo di innovazioni di altissimo livello mediante il coinvolgimento di investitori privati, sempre più indispensabili per affrontare le nuove sfide sanitarie, ambientali e sociali del nostro tempo”.

Per ulteriori informazioni: il comunicato della Commissione europea

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here