Solidarietà europea per la tutela del sistema lavorativo

39

Nell’arco di una settimana, dal 2 all’8 aprile, l’Unione Europea ha messo a punto e lanciato numerosi progetti per garantire il sostegno ai propri cittadini colpiti dall’emergenza COVID-19.

In questo momento di crisi, tutte le istituzioni europee stanno lavorando duramente e si stanno adoperando per trovare soluzioni che diano tutto il supporto necessario alla popolazione europea e agli Stati membri, in modo da tenere in vigore l’economia, in questo momento, debilitata dei paesi.


Il 2 aprile scorso, la Commissione europea ha dato il via all’iniziativa SURE, stanziando 100 miliardi di euro per consentire ai lavoratori di non perdere il lavoro, garantendo, contemporaneamente, l’attività delle imprese. Inoltre, la Commissione adatterà alla situazione il Fondo di aiuti europei agli indigenti, continuando ad assicurarne l’assistenza. Infine, non verranno trascurati neanche i pescatori (rendendo più flessibile il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca) e gli agricoltori (con una serie di misure che garantiranno loro il sostegno), fondamentali per il sostentamento europeo.


Il 6 aprile, invece, la Commissione ha sbloccato un miliardo di euro dal Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS) a titolo di garanzia per il Fondo europeo per gli investimenti (FEI), parte del Gruppo Banca europea per gli investimenti (gruppo BEI). Così facendo, il FEI (che, in breve, si occupa dei capitali privati, delle garanzie e dei micro finanziamenti destinati soprattutto alle PMI, le medio-piccole imprese) sarà in grado di convincere le banche e altri enti privati, assicurando loro garanzie speciali, ad investire nelle PMI (secondo la previsione, ne beneficeranno almeno 100.000), per un totale, si calcola, di 8 miliardi di euro di liquidità versata.


Infine, l’8 aprile, la Commissione, in cooperazione con il FEI, ha lanciato il progetto ESCALAR, che supporterà il capitale di rischio e il finanziamento della crescita per le società promettenti. Fornirà fino a 300 milioni di euro, innescando, si stima, investimenti fino a 1,2 miliardi di euro, a sostegno di società promettenti, incentivandole ad espandersi in Europa.

Per saperne di più: piattaforma ESCALAR, finanziamenti sbloccati per le PMI da parte della Commissione e del FEI, piano SURE e azioni per indigenti, agricoltori e pescatori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here