Sicurezza e salute sul lavoro in un mondo del lavoro in evoluzione

45

L’aggiornamento del quadro dell’UE in materia di salute e sicurezza sul lavoro per il periodo 2021-2027 rientra nel programma di lavoro della Commissione per il 2021.

In occasione del vertice sociale di Porto, tenutosi a maggio, tutti partner hanno rinnovato il loro impegno per un’Europa sociale forte.

Anche alla luce della pandemia da COVID-19, è evidente quanto la salute e la sicurezza sul lavoro siano fondamentali per proteggere i lavoratori, per il funzionamento della nostra società e per la continuità di importanti attività economiche e sociali. Proprio per tali ragioni, la Commissione Europea ha adottato un nuovo quadro strategico dell’UE in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro per il periodo 2021-2027.

Questo piano si concentra su tre obiettivi principali:

  • prevedere e gestire i cambiamenti nel nuovo mondo del lavoro indotti dalle transizioni verde, digitale e demografica, oltre che i cambiamenti dell’ambiente di lavoro tradizionale
  • migliorare la prevenzione degli incidenti sul lavoro e delle malattie professionali
  • migliorare la preparazione a eventuali future minacce per la salute

Il nuovo quadro si basa su un’ampia gamma di contributi, tra i quali una relazione dell’EU-OSHA (Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro); relazioni, raccomandazioni e audizioni con il Parlamento europeo; conclusioni del Consiglio, scambi con le parti sociali e con esperti indipendenti; una consultazione pubblica e il parere del comitato consultivo per la sicurezza e la salute sul luogo di lavoro (ACSH) e del comitato degli alti responsabili dell’ispettorato del lavoro (SLIC).

Le azioni del quadro strategico saranno attuate mediante i) un solido dialogo sociale, ii) l’elaborazione di politiche basate su dati concreti, iii) una migliore applicazione della legislazione, iv) campagne di sensibilizzazione e v) mobilitazione di fondi da investire.

Negli ultimi tre decenni sono stati compiuti grandi passi in avanti: ad esempio, gli infortuni mortali sul lavoro sono calati circa del 70%. Nonostante ciò, ogni anno muoiono più di 200,000 lavoratori per malattie professionali. Il quadro aggiornato contribuirà a mobilitare le istituzioni dell’UE, gli Stati membri e le parti sociali attorno a priorità comuni in materia di protezione dei lavoratori, mentre le sue azioni contribuiranno a ridurre i costi sanitari.

La Commissione invita, inoltre, gli Stati membri ad aggiornare le loro strategie nazionali in materia di salute e sicurezza sul lavoro per garantire che le nuove misure vengano correttamente applicate. A livello mondiale, la Commissione continuerà a svolgere un ruolo guida nella promozione di elevati standard di salute e sicurezza sul lavoro.

Per maggiori informazioni: Quadro strategico dell’UE in materia di salute e sicurezza sul lavoro 2021-2027, Relazione di sintesi che accompagna il quadro strategico, Domande e risposte: il quadro strategico in materia di salute e sicurezza sul lavoro, Scheda informativa: Sicurezza e salute sul lavoro in un mondo del lavoro in evoluzione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here