Seduta dell’ Eurogruppo: patto di stabilità   e obbiettivi a medio termine

1165

La seduta dell’ Eurogruppo è stata in gran parte dedicata alla riforma del Patto di stabilità   e crescita. Sono state abbandonate le posizioni più estreme e l’insieme dell’Eurogruppo si è pronunciato contro l’ esclusione di blocchi interi di voci di spesa dal calcolo del deficit; i ministri hanno affermato di non voler mettere in causa nà© il potere d’iniziativa della Commissione nà© il Trattato stesso. E’ stata sottolineata la necessità   di evitare politiche pro-cicliche, e in particolare si è parlato dell’obbligo di raggiungere più rapidamente gli obbiettivi a medio termine in caso di buona crescita economica. Tali obbiettivi potrebbero essere differenziati a seconda degli Stati membri tenendo conto del debito (a tal proposito si è parlato di un aggiustamento dello 0,5%), delle riforme strutturali e della condizione delle finanze pubbliche. Sulla questione del debito sono emerse divergenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here