Rafforzare la cooperazione transfrontaliera per dare un nuovo impulso alle economie locali.

1272

I dirigenti delle città e delle Regioni d’Europa, riunitisi il 2 settembre a Lussemburgo, hanno invitato l’UE a intensificare gli sforzi per consolidare la cooperazione transfrontaliera e migliorare la mobilità. I membri del Comitato europeo delle Regioni (CdR) chiedono di indirizzare i finanziamenti dell’UE, provenienti dai Fondi strutturali, verso il miglioramento delle relazioni tra regioni per un rilancio economico dell’UE.

«Se si incoraggiano le sinergie tra città e regioni – ha dichiarato Markku Markkula, il presidente del CdR – si possono stimolare l’innovazione, aprire i mercati, promuovere gli investimenti locali e rilanciare le economie. La dimensione transfrontaliera non deve più essere vista come un “handicap geopolitico”, ma trasformarsi piuttosto in una ‘opportunità territoriale. Questo è il fulcro del progetto europeo e dell’integrazione europea.»

Il dibattito si è svolto in previsione del venticinquesimo anniversario Interreg, il programma finanziato dall’UE per migliorare la cooperazione transfrontaliera e transnazionale su scala europea. I membri del CdR hanno adottato una dichiarazione per chiedere una semplificazione del programma, l’inserimento delle zone transfrontaliere in tutte le politiche dell’UE e un incremento degli investimenti.

Secondo Marakkula un miglioramento della mobilità è essenziale per l’UE: la libertà di movimento è uno dei maggiori risultati conseguiti dall’UE è deve diventare una risorsa per i suoi cittadini, per l’integrazione europea e per lo sviluppo economico.

Approfondimenti:

http://cor.europa.eu/en/news/Documents/declaration-25-years-of-interreg.pdf

http://cor.europa.eu/en/news/Documents/declaration-implem-2015-EU-semester.pdf

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here