Più competenze digitali, imprenditorialità e cittadinanza a scuola

906

La Commissione Europea ha presentato il 19 novembre una relazione dal titolo “Sviluppare competenze chiave in Europa: sfide e Opportunità per la Politica” (Developing Key Competences at School in Europe: Challenges and Opportunities for Policy).
Il messaggio principale della relazione consiste nella necessità di porre maggiormente l’accento sulle competenze digitali, sull’imprenditorialità e sull’educazione alla cittadinanza nell’insegnamento scolastico per preparare i giovani al nuovo mercato del lavoro. Secondo la relazione infatti, le scuole in generale prestano un’attenzione insufficiente a queste materie, definite abilità trasversali, rispetto a quelle di base quali la capacità di leggere e scrivere, la matematica o la scienza.
La relazione prende in considerazione l’insegnamento di tali discipline in 31 Paesi e mette in evidenza le forti disparità esistenti nei vari sistemi scolastici. Ad esempio, soltanto 11 Paesi europei dispongono di procedure standardizzate per valutare le abilità in tema di cittadinanza, al fine di sviluppare il pensiero critico e la partecipazione attiva al mondo della scuola e alla società. Si evidenza inoltre la necessità di adeguare l’insegnamento delle abilità trasversali, dentro o fuori dal contesto di altre discipline, ad obiettivi di apprendimento precisi e concordati e a metodi di valutazione pertinenti.
Infine, la relazione, oltre a fornire dati analitici e raccomandazioni ai responsabili politici, analizza i progressi fatti sulle otto competenze chiave per l’apprendimento permanente in relazione a conoscenze, abilità e attitudini. Adottate a livello UE nel 2006, tali competenze riguardano la comunicazione nella madrelingua, la comunicazione in lingue straniere, la competenza matematica e le competenze di base in campo scientifico e tecnologico, la competenza digitale, la capacità ad imparare, le competenze sociali e civiche, il senso di iniziativa e di imprenditorialità, la consapevolezza ed espressione culturali.
La Commissione Europea, sulla base di tale relazione presenterà al più presto una nuova strategia intitolata “Ripensare l’istruzione”.

Clicca qui per consultare il testo della relazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here