810.500 persone hanno acquisito la nazionalità di uno Stato membro dell’UE

Secondo le stime di Eurostat, pubblicate il 16 novembre, durante il 2010, sono 810.500 le persone che hanno acquisito la nazionalità di uno Stato membro dell’Unione Europea. Le concessioni sono state più numerose nel Regno Unito (195.000 persone), in Francia (143.000), in Spagna (124.000) e in Germania (105.000). Nel loro insieme, questi quattro Paesi hanno rappresentato circa il 70% di tutte le nazionalità concesse a livello di Unione Europea. Rispetto al 2009, il numero delle acquisizioni di nazionalità è aumentato del 4%, dovuto soprattutto alla Spagna.
Il numero più elevato di concessioni di nazionalità per 1000 abitanti riguarda il Lussemburgo (8,6), la Svezia (3,5), il Belgio (3,2) e il Regno Unito (3,1).
I principali gruppi ad acquisire la nazionalità di uno Stato membro erano costituiti da cittadini del Marocco (67.000 persone), della Turchia (49.000), dell’Ecuador (45.200), dell’India (34.700) e della Colombia (27.500).
L’Italia, nel 2010, secondo Eurostat, ha concesso la nazionalità a circa 65.900 persone, la maggior parte provenienti dal Marocco, dall’Albania e dalla Romania. Il rapporto di concessione di nazionalità per 1000 abitanti era dell’1,1%.

Per saperne di più

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here