Occupazione e sviluppi sociali in Europa: perché la solidarietà è più importante che mai

51

Il 15 settembre scorso i servizi della Commissione hanno pubblicato l’edizione 2020 del Employment and Social Developments in Europe (ESDE), un’analisi economica aggiornata dell’occupazione e delle tendenze sociali in Europa. Il tema di quest’anno è legato all’equità sociale e alla solidarietà nel contesto della pandemia di COVID-19 e a cambiamenti strutturali dovuti all’invecchiamento demografico. Il rapporto rileva che la pandemia di COVID-19 sta avendo profondi effetti sanitari, economici, occupazionali e sociali, maggiori di quelli della crisi del 2008-2009, minacciando molti dei progressi che l’UE aveva raggiunto in precedenza.
In tale contesto, la relazione ESDE indica le seguenti conclusioni:

– Un salario minimo adeguato e un reddito minimo possono avere un effetto benefico sulla mobilità sociale degli europei.


– Rafforzare l’equità sociale ripaga. Colmare i divari di genere comporta rendimenti particolarmente elevati, prolungando al contempo la vita lavorativa e alzando il livello di istruzione.

– I cambiamenti strutturali devono essere accompagnato da misure sociali per avere successo. 

– I programmi di lavoro a breve termine proteggono efficacemente i posti di lavoro. L’UE sta aiutando gli Stati membri a fornire tale sostegno attraverso meccanismi di solidarietà come lo strumento di sostegno temporaneo per mitigare i rischi di disoccupazione in caso di emergenza (SURE).


– Il dialogo sociale e la contrattazione collettiva influenzano la giustizia e la sua percezione sul posto di lavoro promuovendo salari più equi, migliori condizioni di lavoro e mercati del lavoro più inclusivi.

Più in generale, per riparare i danni causati dal COVID-19 e preparare un’economia e una società per un futuro di cambiamenti strutturali più rapidi, l’UE e gli Stati membri devono cogliere pienamente le opportunità offerte dalla transizione verso un’economia più verde e digitalizzata e integrare i concetti di inclusione, solidarietà e resilienza nella formulazione di tutte le politiche pubbliche. Garantire una ripresa su larga scala è un obiettivo politico chiave dell’azione politica della Commissione Europea, che contribuirà a rafforzare la resilienza sociale a lungo termine.


Per approfondire: il comunicato della Commissione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here