Nuovi aiuti umanitari all’Ucraina

55

L’Unione Europea annuncia nuove misure di sostegno per la popolazione ucraina.

Dall’inizio dell’invasione russa il 24 febbraio, i bisogni umanitari in Ucraina sono saliti a livelli senza precedenti e quasi 16 milioni di persone, tra cui gli 8 milioni di sfollati interni e i 7 milioni di rifugiati, necessitano di assistenza umanitaria. Per questo motivo, l’UE, in occasione della visita in Ucraina del Commissario per la gestione delle crisi, Janez Lenarčič, ha stanziato altri 205 milioni di euro (che porta ad un totale di 348 milioni di euro gli aiuti umanitari europei) in sostegno alla popolazione ucraina. Con questi finanziamenti, i partner umanitari dell’Unione Europea riusciranno a incrementare la fornitura di cibo, acqua, assistenza sanitaria, riparo, protezione e assistenza in denaro.

Oltre a ciò, la Commissione europea ha presentato diversi orientamenti, per gli Stati membri, per aiutare le persone in fuga dalla guerra ad accedere a posti di lavoro e a sistemi di formazione e di apprendimento degli adulti. In particolare, la Commissione invita i Paesi membri a fornire informazioni sul sostegno disponibile per le persone in fuga dalla guerra della Russia nei confronti dell’Ucraina e ad agevolare l’integrazione nel mercato del lavoro dei beneficiari della protezione temporanea, garantendo il più ampio accesso possibile al mercato del lavoro. Inoltre, si invitano gli Stati membri ad assicurare che le competenze e le qualifiche delle persone possano essere considerate, valutate e riconosciute rapidamente e che vengano fornite il prima possibile opportunità mirate di miglioramento del livello delle competenze.

Per saperne di più: i comunicati della Commissione sui fondi addizionali e sugli orientamenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here