Meccanismo di incentivazione dei talenti: un nuovo impulso contro la transizione demografica

119

La Commissione Europea ha varato il “meccanismo di incentivazione dei talenti”. Si tratta di un
meccanismo che aiuterà le regioni dell’UE interessate dal rapido calo della popolazione in età
lavorativa a formare, trattenere e attrarre le persone, le capacità e le competenze necessarie per
contrastare gli effetti della transizione demografica. L’Europa infatti ha talento, ha dei talenti al suo
interno che devono essere però coltivati, in primis affrontando l’importante crisi demografica che il
continente sta attraversando. Essa infatti potrebbe portare a nuove e crescenti disparità territoriali
man mano che le regioni invecchieranno e perderanno forza lavoro sia in termini numerici che di
competenze.
Il meccanismo è presentato con la comunicazione sull’utilizzo dei talenti nelle regioni d’Europa ed è
la prima iniziativa del 2023 per l’Anno europeo delle competenze. Negli stessi giorni è stata anche
pubblicata la relazione 2023 sull’impatto dei cambiamenti demografici, aggiornata dal 2020, in cui
si sottolinea che è fondamentale affrontare le sfide poste dalla transizione demografica per
assicurare un futuro di prosperità e benessere all’UE. Infatti tutti gli Stati membri stanno vivendo un
forte calo della popolazione in età lavorativa (una diminuzione di 3,5 milioni di unità tra il 2015 e il
2020), in particolare sono 82 le regioni gravemente colpite da questo calo, oltre che dalla bassa
percentuale di laureati o dalla mobilità negativa della popolazione in età compresa tra i 15 e i 39
anni. La conseguenza per esse è una serie di carenze strutturali specifiche e la mancanza di
attrattività di lavoratori qualificati.
Per questo il meccanismo di incentivazione dei talenti si svilupperà su 8 pilastri:

  1. Un nuovo progetto pilota finalizzato ad aiutare le regioni che sono vittime della “trappola
    per lo sviluppo dei talenti” finalizzato ad attrarre nuovi lavoratori qualificati
  2. Una nuova iniziativa denominata “Adattamento intelligente delle regioni alla transizione
    demografica” che agevolerà le regioni con alti tassi di emigrazione giovanile ad adattarsi
    alla transizione demografica
  3. Lo strumento di sostegno tecnico sosterrà gli Stati membri contro la diminuzione della
    popolazione in età lavorativa
  4. Programmi di politica di coesione che stimoleranno l’innovazione e le opportunità di
    impieghi altamente qualificati
  5. Il lancio di un nuovo invito per azioni innovative nell’ambito dell'”Iniziativa urbana
    europea” per testare soluzioni basate sul territorio adottate dalle città in declino che sono
    impegnate a sviluppare, trattenere e attrarre i lavoratori qualificati
  6. Le iniziative dell’UE a sostegno dello sviluppo dei talenti saranno poste in evidenza su un
    sito apposito
  7. Saranno scambiate esperienze e diffuse buone pratiche
  8. Saranno ulteriormente sviluppate le competenze analitiche necessarie per sostenere e
    agevolare le politiche basate sui dati concreti in materia di sviluppo regionale e migrazione.
  9. Per saperne di più:
    https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_23_145

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here