L’UE propone un approccio globale per creare il futuro di una salute mentale per tutti

28

Si è appena conclusa la Settimana europea della salute mentale, svoltasi dal 13 al 19 maggio con il titolo “Better together”, ovvero “Meglio insieme”, che mette in luce l’obiettivo europeo di creare collettivamente il futuro di una salute mentale per tutti. Il tema della “creazione collettiva” è stato alla base dell’elaborazione di un approccio che coinvolga tutte le personalità che lavorano sul tema per definire e attuare politiche e programmi orientati in tal senso.

I recenti avvenimenti storici, dalla pandemia di Covid-19 alle attuali guerre, ai cambiamenti climatici e l’aumento del costo della vita hanno avuto conseguenze a lungo termine sulla salute mentale degli europei, andando a lasciare strascichi nella loro vita quotidiana. La Commissione europea ha avviato, già a partire da giugno 2023, un approccio globale alla salute mentale per mettere fine alla stigmatizzazione e promuovere iniziative volte a un generale miglioramento. All’interno di questo approccio globale si prevedono iniziative quali:

  • Interventi precoci e sostegno tempestivo alle situazioni di difficoltà
  • Un’elaborazione di orientamenti a livello UE in materia di stigmatizzazione e discriminazione, cooperando con le autorità nazionali
  • Un investimento di 11 milioni di euro nel programma EU4Health, il programma europeo per la salute
  • Un progetto di 9 milioni di euro per la formazione di operatori sanitari, insegnanti e assistenti sociali per la prestazione di un’assistenza completa nell’ambito della salute mentale
  • Un investimento di 10 milioni di euro per l’assistenza psicologica per gruppi particolarmente vulnerabili, come bambini e rifugiati
  • Progettare nuovi orientamenti per dirigenti scolastici, educatori e responsabili politici in materia di benessere e salute mentale dei giovani e degli insegnanti.

Per saperne di più: il comunicato della Commissione europea

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here