La ricerca di una società resiliente all’acqua: il parere del CESE per la situazione europea

37

È sempre di maggiore importanza un approccio nuovo all’utilizzo dell’acqua e delle risorse idriche, che sono fondamentali e basilari, oltre che nella quotidianità, anche per il funzionamento di molte industrie e per la produzione di alimenti e bevande, che richiedono un alto utilizzo di queste risorse e necessitano di una grossa disponibilità di acqua di buona qualità e a prezzi accessibili. 

Il CESE (Comitato Economico e Sociale Europeo) aveva presentato nell’ottobre 2023 il Blue Deal, un piano di azioni concrete per far fronte alla crisi idrica, quali un Fondo per la Transizione Blu, la condizionalità idrica nei fondi dell’UE e un Commissario europeo dedicato all’acqua. Ora il CESE, su richiesta della Commissione Europea, ha presentato un parere esplorativo che mira ad approfondire l’analisi e a formulare raccomandazioni concrete su come promuovere lo sviluppo e l’adozione di nuove tecnologie idriche e delle migliori pratiche nell’UE, supportando in particolare le industrie nella trasformazione verso una società resiliente all’acqua, tenendo conto delle limitazioni settoriali. Le industrie infatti dovranno prepararsi a gestire i rischi legati al degrado della qualità dell’acqua e all’inquinamento idrico, nonché alla scarsità d’acqua e alle restrizioni. Politiche e valutazioni dei rischi riguardanti l’approvvigionamento e la gestione dell’acqua devono essere sviluppate a livello UE, nazionale e regionale, nonché a livello aziendale.

Il parere mostrerà esempi concreti di come aziende, industrie e altri utilizzatori all’avanguardia nell’efficienza idrica stanno gestendo i rischi legati all’acqua e applicando le migliori pratiche e tecnologie per mitigarli, inoltre fornirà raccomandazioni su come promuovere lo sviluppo e l’adozione di nuove tecnologie idriche che consentano l’efficienza idrica, il riciclo e la riduzione dell’inquinamento. Saranno poi adottate misure specifiche a livello UE, quali aggiornamenti del quadro legislativo e rimozione degli ostacoli che impediscono l’adozione di nuove tecnologie, supporto ai progetti e sviluppo di competenze necessarie per il futuro.

Per saperne di più: Industrial and technological approaches and best practices supporting a water resilient society

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here