La Commissione europea rafforza il sostegno alla ricerca scientifica sul Coronavirus

74

La Commissione europea ha adottato nuove misure per coordinare e rafforzare la risposta sanitaria europea all’epidemia di Covid-19 attualmente in corso.

In primo luogo, tutte le esportazioni di equipaggiamenti protettivi – quali mascherine, occhiali, e altri indumenti di protezione – dirette verso Paesi extra-UE saranno d’ora innanzi sottoposte all’autorizzazione dello Stato membro di provenienza, allo scopo di assicurare un corretto approvvigionamento di tali dispositivi sul territorio dell’Unione.

In secondo luogo, è stato disposto uno stanziamento da 80 milioni di Euro nei confronti di CureVac, una compagnia biofarmaceutica tedesca ad elevata innovazione già vincitrice, nel 2014, del primo premio all’innovazione messo in palio dal programma Horizon. CureVac ha già sviluppato tecnologie rivelatesi promettenti per il rapido sviluppo di un vaccino a basso costo contro il Covid-19, la cui sperimentazione clinica è prevista per il mese di giugno.

Infine, è stato istituito un gruppo ad hoc composto da 7 esperti scientifici che supporteranno la Commissione nella definizione delle corrette misure da adottare nei Paesi membri, a seconda dei contesti locali e delle diverse fasi dell’epidemia; inoltre, contribuiranno all’individuazione dei punti deboli delle misure sinora adottate, e alla formulazione di raccomandazioni per prevenire ed affrontare le conseguenze dell’epidemia sul lungo periodo.

Per approfondire: il finanziamento a CureVac per lo sviluppo di un vaccino, il controllo sulle forniture di apparecchiature mediche, il nuovo team europeo di esperti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here