La Commissione Europea ha stanziato 313 milioni di euro per migliorare l’educazione dei bambini svantaggiati

130

Il Team Europa composto dalla Commissione Europea e dagli Stati Membri, ha deciso di investire di 313 milioni di euro nel progetto “Education Cannot Wait” (l’educazione non può aspettare) finanziato dal fondo Nazioni Unite. L’iniziativa prevede di stanziare alcuni aiuti economici rivolti ai bambini più vulnerabili colpiti dalla crisi, che necessitano di immediato supporto educativo

Mediante questo progetto l’UE, promuove l’accesso all’educazione di qualità per i bambini svantaggiati, vittime della crisi oltre ad alcune azioni finalizzate ad aumentare la resilienza dei sistemi educativi negli Stati Membri, colmando il divario tra interventi umanitari e interventi di sviluppo, seguendo gli obiettivi stabili durante il Vertice sulla Trasformazione dell’Istruzione. 

Il fondo globale delle Nazioni Unite per l’istruzione, nei casi di crisi prolungate, l’  “Education Cannot Wait”, è attivo in 31 paesi partner e fino ad oggi ha sostenuto l’educazione di oltre 6 milioni di bambini e bambine in situazioni di svantaggio economico-sociale. 

I principali paesi coinvolti nelle azioni di sostegno all’interno del Team Europa sono: la Germania, la Danimarca, l’Irlanda, la Spagna e l’Italia.

L’Unione Europea si impegna a raggiungere l’obiettivo dell’Agenda 2030 in merito allo sviluppo sostenibile sull’istruzione di qualità sostenendo il settore dell’istruzione in più di 100 paesi in tutto il mondo e stanziando ingenti contributi a favore di questa causa. 

Per il periodo 2021-2027 gli investimenti dell’UE nei paesi fragili raggiungeranno 3,2 miliardi di euro


Per saperne di più: Education Cannot Wait: Team Europe pledges €313 million to better education for children in crisis and leave no one behind *

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here