La Commissione chiarisce il sostegno agli agricoltori in caso di eventi meteorologici eccezionali

20

Il 30 maggio scorso la Commissione ha adottato una comunicazione che chiarisce il ricorso alla forza maggiore e alle circostanze eccezionali per il settore agricolo dell’UE in caso di eventi meteorologici imprevedibili ed estremi, volto a ridurre gli oneri amministrativi per gli agricoltori dell’UE nell’ambito della PAC.

La Commissione europea ha ascoltato attentamente le preoccupazioni espresse dagli agricoltori e dagli Stati membri all’inizio di quest’anno e si è adoperata rapidamente per realizzare azioni concrete volte ad affrontare le questioni sollevate. Il 15 marzo ha presentato la sua proposta di revisione mirata della politica agricola comune, entrata in vigore il 25 maggio dopo essere stata approvata con successo dal Consiglio e dal Parlamento europeo.

Il concetto di forza maggiore consente agli agricoltori che non sono stati in grado di soddisfare tutti i requisiti della PAC a causa di eventi eccezionali e imprevedibili al di fuori del loro controllo (come gravi siccità o inondazioni) di non perdere il sostegno della PAC. 

La comunicazione chiarisce che la forza maggiore può applicarsi a tutti gli agricoltori che lavorano in una zona delimitata colpita da catastrofi naturali gravi e imprevedibili o da eventi meteorologici. Gli Stati membri dovranno confermare il verificarsi dell’ evento meteorologico grave e delimitarne l’area geografica gravemente colpita, attraverso dati satellitari ed altri strumenti specifici al caso. ad esempio il gelo può non colpire tutte le colture allo stesso modo, o le precipitazioni possono avere effetti diversi sulle zone con pendenza o su suoli con capacità di ritenzione idrica diverse.

Per approfondire : Sostegno agli agricoltori in caso di eventi meteorologici eccezionali (europa.eu)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here