La Commissione agli Stati membri: modernizzare le Università  

La Comunicazione presentata alla Stampa il dieci maggio dal Commissario Figel fa seguito a quanto richiesto al vertice di Hampton Court nell’ ottobre 2005, dove i capi di Stato e di Governo avevano chiesto di determinare le priorità   di intervento in ambito universitario per il rilancio della Strategia di Lisbona. L’obiettivo ultimo è il raggiungimento dell’equilibrio ottimale tra insegnamento ricerca e innovazione. La Commissione propone, tra le altre cose, di aumentare il numero degli studenti che trascorrono almeno un semestre in un’ università   straniera o in un’azienda, erogare borse di studio a favore degli studenti che vogliono dedicarsi alla ricerca, semplificare il processo di riconoscimento delle qualifiche tra Stati membri, dei diplomi europei al di fuori dell’Ue, formare i ricercatori sui temi della proprietà   intellettuale, dell’impresa e del lavoro di equipe. Ribadito l’impegno a sostenere la modernizzazione dell’Università   con il Settimo Programma Quadro Ricerca e con un programma per lo sviluppo di competitività   e innovazione, con azioni finanziate dal Fondo di Coesione e dai Fondi Strutturali.
Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here